EventsEventi
Loader

Find Us

FlipboardLinkedin
Apple storeGoogle Play store
PUBBLICITÀ

OMS: "Il Covid-19 non è uscito dal laboratorio di Wuhan". Virus di origine animale

OMS: "Il Covid-19 non è uscito dal laboratorio di Wuhan". Virus di origine animale
Diritti d'autore AP Photo
Diritti d'autore AP Photo
Di euronews
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

OMS: "Il Covid-19 non è uscito dal laboratorio di Wuhan". Virus di origine animale. La squadra di esperti, dopo la missione cin Cina, non ha, tuttavia, ancora una risposta certa sulla nascita della Sars-CoV-2. Si indaga sui prodotti surgelati di importazione

PUBBLICITÀ

Restano alcune incognite ma arriva una certezza dall’OMS: l’ipotesi della fuga dal laboratorio di Wuhan del coronavirus risulta estremamente improbabile. Con le parole del capo missione dell’Organizzazione Mondiale della Sanità, Peter Ben Embarek, si è concluso il lavoro congiunto in Cina del team di esperti di Pechino e di quelli dell’OMS.

Le informazioni raccolte da entrambe le parti suggeriscono che l'origine del virus sia animale. Parole condivise anche da Liang Wannian, capo della mission cinese. Secondo i dati raccolti l'epidemia di Covid-19 avrebbe origine da una trasmissione zoonotica, ma gli studi effettuati non permettono ancora di identificare quale sia l’animale che ha ospitato per primo il Sars-Cov-2.

La ricerca del virus

Un salto diretto dai pipistrelli agli umani non è probabile, hanno poi spiegato gli esperti, visto che a Wuhan e dintorni non vi è una grande popolazione di questi animali. Resta in piedi invece l'ipotesi pangolini e felini come primi portatori del coronavirus, ma l'Oms ha consigliato di andare avanti con gli studi al riguardo.

Nessuna precisa indicazione anche sulla diffusione del virus nella popolazione cinese prima di dicembre 2019. In poche parole, sempre secondo Embarek, non ci sono prove sufficienti per determinare se il Covid si sia diffuso nella regione dell’Hubei prima di quella data. Sotto la stretta supervisione cinese la missione dell’OMS ha visitato diversi siti, tra cui il mercato del pesce e alcuni luoghi, dove si pensava avesse avuto origine l’epidemia.

Anche il segretissimo laboratorio di virologia ha aperto le sue porte al team. Per mesi in Occidente si è pensato che proprio da qualche stanza di quell’edificio il virus fosse sfuggito, volontariamente o meno, supportando svariate teorie di complotti internazionali. . “Gli incidenti accadono”, ha sottolineato il capo missione OMS, ma sono eventi estremamente rari, ha detto ancora, puntualizzando che il Covid-19 non era noto. Quello che è noto invece è che a poco più di un anno dall’inizio della pandemia ancora non si conosce la vera origine del coronavirus

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Wuhan, 23 gennaio: tre anni dopo l'inizio del lockdown, a causa del virus che ha cambiato il mondo

Covid: tutta colpa del mercato di Wuhan. Smentita definitivamente l'ipotesi-laboratorio?

Aperte ancora tutte le ipotesi sulle origini del virus