Google sta per cancellare gli account inattivi. Ecco cosa c'è da sapere per conservare il vostro

Google prevede di disattivare gli account inattivi. Si consiglia agli utenti di effettuare l'accesso entro la fine della settimana.
Google prevede di disattivare gli account inattivi. Si consiglia agli utenti di effettuare l'accesso entro la fine della settimana. Diritti d'autore Canva
Di Associated Press
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Questo articolo è stato pubblicato originariamente in inglese

Gli account Google non utilizzati da almeno due anni saranno cancellati entro la fine di questa settimana.

PUBBLICITÀ

Avete un account Google che non usate da tempo? Se volete evitare che scompaia, dovete effettuare l'accesso entro la fine della settimana.

In base alla politica aggiornata di Google sugli account inattivi, annunciata dal gigante tecnologico a maggio scorso, gli account che non vengono utilizzati da almeno due anni potrebbero essere cancellati. Gli account ritenuti inattivi saranno cancellati progressivamente a partire da venerdì.

Se avete un account a rischio di cancellazione, dovreste ricevere diverse notifiche da parte di Google, inviate all'e-mail associata all'account e al suo indirizzo di recupero (se esiste).

Ma se vi state ancora aggiornando su questa nuova politica e volete assicurarvi che i vostri contenuti su Google Drive, Docs, Gmail e altro siano salvati, ecco cosa dovete sapere.

Perché Google sta eliminando gli account inattivi?

Google ha attribuito l'aggiornamento degli account inattivi a problemi di sicurezza.

L'azienda ha dichiarato che gli account che non vengono utilizzati da molto tempo hanno maggiori probabilità di essere compromessi, sottolineando che gli "account dimenticati o non presidiati" hanno in genere password vecchie, spesso non dispongono dell'autenticazione a due fattori e ricevono meno controlli di sicurezza. Di conseguenza, questi account potrebbero essere utilizzati per spam o altri contenuti dannosi, oltre che per il furto di identità.

Come posso evitare che il mio account venga cancellato?

Il modo più semplice per mantenere attivo il proprio account Google (e quindi evitare che venga eliminato) è quello di effettuare l'accesso almeno una volta ogni due anni.

Altre azioni che soddisfano i requisiti di attività dell'account sono l'invio o lo scorrimento di e-mail, l'utilizzo della ricerca su Google e la visione di video su YouTube, il tutto mentre si è connessi al proprio account Google.

Anche gli abbonamenti esistenti e impostati tramite l'account Google, compresi i profili di app e pubblicazioni di terze parti, possono essere considerati attività.

Per conservare i contenuti su Google Foto,è richiesto invece accesso specifico. Come annunciato in precedenza da Google, i contenuti di Foto possono essere eliminati anche dopo due anni di inattività, il che significa che è necessario aprire l'applicazione ogni tanto per evitare che le immagini finiscano nel cestino.

Ci sono eccezioni a questa politica?

L'aggiornamento degli account inattivi riguarderà solo gli account Google personali che non sono stati utilizzati per due anni o più. Gli account creati per organizzazioni, come scuole o aziende, non saranno interessati, secondo Google.

Altre eccezioni riguardano gli account Google che gestiscono account minori attivi, gli account che contengono un saldo di carte regalo e quelli che sono stati utilizzati per acquistare prodotti, applicazioni o abbonamenti Google in corso.

Un portavoce di Google ha confermato lunedì all'Associated Press che non è prevista l'eliminazione degli account legati a video di YouTube.

Posso conservare i dati del mio account Google?

Oltre a mantenere attivo il proprio account Google, esistono alcuni strumenti che aiutano a gestire e a fare il backup dei propri dati.

Google Takeout, ad esempio, consente agli utenti di scaricare ed esportare i dati dell'account al di fuori di Google in qualsiasi momento.

Inoltre, il Gestore account inattivi consente di scegliere cosa accadrebbe al proprio account e ai propri dati nel caso in cui diventasse inattivo, tra cui la possibilità di inviare file selezionati a contatti fidati o di eliminare completamente l'account.

L'informativa online di Google precisa anche che l'azienda può collaborare con i familiari più stretti per chiudere l'account di una persona cara deceduta e/o fornire alcuni contenuti dell'account, senza condividere le credenziali di accesso, caso per caso.

Google chiede infatti agli utenti di fornire e aggiornare un'e-mail di recupero per il proprio account, utile anche per inviare avvisi di account inattivo e altre comunicazioni.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Il Covid non è sparito. Le nuove varianti sotto osservazione dell'Oms

OpenAI sostiene che il New York Times ha "hackerato" ChatGPT

Dolph Lundgren, Lindsay Lohan, Brian Baumgartner...le celebrità statunitensi "involontariamente coinvolte" nella disinformazione in Moldavia