EventsEventiPodcasts
Loader
Seguiteci
PUBBLICITÀ

Guerra in Ucraina: Zelensky lavora a un "piano globale di pace"

Zelenskyy con il presidente sloveno Nataša Pirc Musar alla cerimonia per onorare la memoria dei soldati ucraini caduti a Kiev, 28 giugno 2024
Zelenskyy con il presidente sloveno Nataša Pirc Musar alla cerimonia per onorare la memoria dei soldati ucraini caduti a Kiev, 28 giugno 2024 Diritti d'autore Screenshot from AP video 4503162
Diritti d'autore Screenshot from AP video 4503162
Di Euronews Agenzie:  AP, EBU
Pubblicato il
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Questo articolo è stato pubblicato originariamente in inglese

Durante l'incontro con il presidente sloveno Nataša Pirc Musar a Kiev, il presidente ucraino Zelensky ha spiegato che è a lavoro su un nuovo piano globale per la pace in Ucraina

PUBBLICITÀ

Il presidente ucraino Volodymyr Zelensky ha fatto sapere di essere al lavoro su un "piano globale" per la fine della guerra con la Russia. "Non vogliamo prolungare questa guerra", ha detto Zelensky, parlando ai giornalisti a Kiev insieme al presidente sloveno Nataša Pirc Musar.

"Dobbiamo arrivare a una pace giusta il prima possibile. Abbiamo parlato della situazione sul campo di battaglia, in particolare nella regione di Kharkiv, dove la Russia ha cercato di avviare un'offensiva su larga scala. Gli occupanti non ci sono riusciti. Le nostre forze ucraine hanno stabilizzato la situazione e fermato l'offensiva, che era difficile. Continueremo a fare lo stesso per togliere alla Russia l'illusione di poter ottenere qualcosa con questa guerra", ha aggiunto il leader ucraino.

L'incontro tra Zelenskyy e Pirc Musar è stato incentrato sui preparativi per un secondo vertice internazionale sulla pace, dopo l'evento di due giorni tenutosi all'inizio del mese in Svizzera.

"Sono molto soddisfatto dei progressi compiuti durante la prima conferenza di pace in Svizzera. E abbiamo convenuto che non c'è politico in Europa che non voglia la pace. Tutti comprendiamo i rischi. Ma è l'Ucraina che deve decidere quando e a quali condizioni negoziare. E noi siamo dalla vostra parte", ha detto ancora Zelensky che ha ospitato il vertice per raccogliere il sostegno internazionale all'Ucraina nella sua guerra di due anni con la Russia.

Vi hanno partecipato leader e alti funzionari di oltre 90 Paesi e la maggioranza ha approvato un comunicato finale in cui si afferma che l'integrità territoriale dell'Ucraina deve essere rispettata in qualsiasi accordo di pace.

An elderly disabled woman sits inside a van during evacuation to safe areas in Toretsk, June 28, 2024
An elderly disabled woman sits inside a van during evacuation to safe areas in Toretsk, June 28, 2024Evgeniy Maloletka/Copyright 2024 The AP. All rights reserved

Ma non tutti i partecipanti erano d'accordo con la formulazione della dichiarazione e si sono rifiutati di firmarla. Alcuni Paesi, come l'India e l'Arabia Saudita, hanno affermato che l'efficacia del vertice stesso è stata limitata dall'assenza della Russia.

Al momento non esiste un meccanismo ufficiale di negoziazione diretta tra Zelenksy e la sua controparte russa, Vladimir Putin, ma l'Ucraina ha ripetutamente affermato che la Russia deve ritirare tutte le sue forze all'interno del suo confine, compresa la penisola di Crimea che ha annesso nel 2014, prima che possano iniziare seri colloqui di pace.

Tuttavia, le truppe russe stanno ottenendo alcuni guadagni territoriali sul campo di battaglia e Zelensky si è spesso lamentato della lentezza delle forniture di armi e munizioni da parte degli alleati occidentali.

Zelenksy ha scritto venerdì su X che un attacco russo a un condominio residenziale di Dnipro aveva distrutto quattro piani e ferito tre persone.

Le autorità locali hanno dichiarato che una persona è stata uccisa nell'attacco e due sono state dichiarate disperse. Il governatore regionale ha dichiarato che un bambino di sette mesi è rimasto ferito dopo aver inalato il fumo dell'attacco.

Durante la sua partecipazione al Consiglio europeo di giovedì a Bruxelles, Zelensky ha invitato i leader dell'Unione europea a mantenere le promesse di fornire equipaggiamento militare al suo Paese, mentre il blocco si è impegnato a sostenere Kiev a lungo termine. Parlando al vertice, ha anche detto che presenterà un "piano dettagliato" per porre fine alla guerra entro pochi mesi.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Francia, guerra e sicurezza al centro del dibattito tra i candidati alle prossime elezioni

Ue, la premier estone Kallas sull'adesione dell'Ucraina alla Nato: "È un nostro dovere"

Polonia, il Parlamento dice no alla depenalizzazione dell'aborto