Alveari commerciali sempre più popolari in Europa: ecco quale paese dell'UE ne ha di più

L'apicoltore Marti Mascaro ispeziona un favo ricoperto di api, nella sua azienda agricola dove produce miele biologico a Pollenca, Maiorca
L'apicoltore Marti Mascaro ispeziona un favo ricoperto di api, nella sua azienda agricola dove produce miele biologico a Pollenca, Maiorca Diritti d'autore AFP
Di Euronews
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button

Si stima che gli impollinatori, comprese le api mellifere, i bombi e le api selvatiche, contribuiscano ogni anno con almeno 22 miliardi di euro all'industria agricola europea.

PUBBLICITÀ

L'UE sta assistendo a un aumento delle api allevate a fini commerciali, con la Romania in testa. Il numero di alveari commerciali nelle aziende agricole è in aumento nonostante la minaccia incombente su alcune specie di api, rivelano gli ultimi dati di Eurostat.

Ci sono più di otto milioni di alveari nelle aziende agricole dell'UE, secondo l'ultima rilevazione nel 2020, un aumento di oltre un milione rispetto alle cifre precedenti. Il conteggio include solo gli alveari nelle aziende agricole, il che esclude le api allevate in piccole aziende agricole o in singoli apiari. E ci sono alcune stranezze: la Germania, ad esempio, non conta gli alveari come parte di una fattoria, e quindi ha un conteggio zero negli ultimi numeri disponibili.

Le api sono un grande business in Europa

Si stima che gli impollinatori, comprese le api mellifere, i bombi e le api selvatiche, contribuiscano ogni anno con almeno 22 miliardi di euro all'industria agricola europea. Più dell'80% dell'impollinazione che avviene nelle colture e nelle piante selvatiche in Europa avviene con il coinvolgimento diretto o indiretto delle api, secondo Eurostat.

Nonostante la loro importanza, una specie di api e farfalle su dieci è attualmente minacciata di estinzione e una revisione dell'Iniziativa degli impollinatori dell'UE del 2018 mira a invertire il "declino allarmante".

Quale paese dell'UE ha il maggior numero di alveari?

A livello nazionale, la Romania disponeva di **1,5 milioni di alveari nelle fattorie, ed è dunque il principale produttore di miele.**L'Italia e la Grecia avevano un milione di alveari a testa nelle loro aziende agricole nel 2020, seguite da Spagna, Bulgaria e Portogallo.

Spagna e Portogallo, in particolare, hanno rappresentato due dei più alti numeri di alveari nelle aziende agricole dell'UE. L'Estremadura spagnola aveva più di 300.000 alveari, seguita dalla regione portoghese del Norte con più di 250.000 alveari nelle fattorie.

Il conteggio, tuttavia, dipinge solo un quadro parziale poiché Belgio, Germania, Irlanda, Paesi Bassi, Finlandia e Svezia non avevano un numero significativo di alveari nelle fattorie.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Clima, i ghiacciai austriaci spariranno tra meno di 50 anni: rapporto shock del Club alpino

Deforestazione in calo in Brasile e in Colombia, ma il mondo è ancora in ritardo

L'ecocidio: il triste legame che unisce Ucraina e Vanuatu