Gli scienziati hanno registrato il suono prodotto dalle piante quando sono "sotto stress"

Non solo il profumo, ma anche il suono, delle piante.
Non solo il profumo, ma anche il suono, delle piante.   -  Diritti d'autore  Crystal Jo
Di Rebecca Ann Hughes - Edizione italiana: Cristiano Tassinari

Una ricerca dell'Università di Tel Aviv ha dimostrato che le piante fanno "rumore" quando vengono tagliate e quando hanno sete. Come per... lamentarsi. Ma i ricercatori affermano che sono necessarie ulteriori analisi per scoprire il perché di questi suoni, impercettibili all'orecchio umano

Anche se potrebbero non essere udibili dalle orecchie umane, le piante emettono rumori.

Un gruppo di ricercatori in Israele ha scoperto che le piante emettono un clic ad alta frequenza, quando vengono sottoposte a stress.

Durante uno studio di sei anni, i ricercatori hanno "ascoltato" una varietà infinita di piante, tra cui pomodori, viti, tabacco e grano.

Le piante facevano "rumore" quando venivano tagliate o quando avevano sete. Come per... lamentarsi.
Ma i ricercatori affermano che sono necessarie ulteriori analisi per scoprire il perché di questi suoni.

Le piante fanno rumore quando soffrono?

I ricercatori dell'Università di Tel Aviv hanno, quindi, trovato prove che le piante emettono rumori quando sono sotto stress.

I loro risultati sono stati pubblicati questa settimana sulla rivista specializzata "Cell Press".

Gli scienziati affermano che la frequenza del suono è troppo alta per le orecchie umane (che, quindi, non percepiscono nulla), ma potrebbe essere udita da insetti o mammiferi.

In che modo i ricercatori hanno registrato il suono delle piante?

I ricercatori hanno utilizzato microfoni per registrare piante sane e altre "stressate".

"Abbiamo registrato i suoni emessi dalle piante, abbiamo utilizzato soprattutto pomodoro e tabacco, ma abbiamo anche registrato grano, mais, vite, cactus e altre ancora", afferma l'autore principale dello studio, Lilach Hadany.

Hadany spiega che il suo team ha utilizzato diversi metodi per studiare le piante.

“Abbiamo usato principalmente due sollecitazioni, essiccando la pianta e tagliandola con le forbici, e in entrambi i casi le piante emettono suoni. Durante la disidratazione, quando abbiamo smesso di innaffiare la pianta, questa ha iniziato a emettere un suono e verso il secondo giorno ha raggiunto il picco".

Le registrazioni sono state effettuate in camera acustica insonorizzata con ambiente serra.

Dopo aver registrato le piante, i ricercatori hanno addestrato un algoritmo di apprendimento automatico per distinguere tra piante non stressate, piante assetate e piante tagliate.

Hanno preso diversi esempi di suoni ultrasonici, li hanno compilati in un breve lasso di tempo e hanno cambiato la frequenza, in modo che fosse udibile dall'udito umano.

Secondo il professor Hadany, che è un biologo evoluzionista, le vibrazioni ultrasoniche sono già state registrate dalle piante, ma non quando vengono trasmesse attraverso l'aria.

Le piante comunicano attraverso il suono?

Gli scienziati ritengono che ulteriori ricerche potrebbero rivelare di più su come le piante interagiscono con il loro ambiente.

Il professor Hadany dice che solo perché non riusciamo a sentire le piante non significa che tacciano di fronte ad altre forme di vita.

Insetti come le falene o mammiferi come i topi pipistrelli possono sentire le piante. Ma il motivo per cui le piante fanno rumore è "una domanda eccitante la cui risposta non è ancora chiara".

Ci sono due opzioni: la versione più interessante è che il suono sia usato dalle piante per la comunicazione, ma c'è anche la possibilità che i suoni siano solo un sottoprodotto di processi fisiologici", spiega il professor Hadany.

Inoltre, non è ancora chiaro se le piante che emettono suoni sperano, così facendo, di distrarre i predatori (o i potenziali nemici, come gli esseri umani) o attirare gli impollinatori.

“Possiamo pensare a una falena femmina che intende deporre le uova. Può deporre le uova su un pomodoro, e ci sono diversi cespugli di pomodoro, alcuni dei quali emettono suoni e altri no", spiega Hadany. 
“La falena preferirebbe quelli che emettono suoni o quelli che non lo fanno? Questo è qualcosa che stiamo studiando, con grande interesse".

Notizie correlate