Francia, bocciato anche il secondo referendum sulle pensioni

Il Consiglio costituzionale ha dichiarato legale la riforma.
Il Consiglio costituzionale ha dichiarato legale la riforma. Diritti d'autore Christophe Ena/AP
Di Euronews
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

Continuano le proteste contro l'esecutivo guidato da Elisabeth Borne, e in generale contro il presidente Emmanuel Macron.

PUBBLICITÀ

Fallisce anche l'ultimo disperato tentativo legale di bloccare la controversa riforma pensionistica francese, che ha portato l'età pensionabile da 62 a 64 anni. **I partiti di opposizione e i sindacati avevano chiesto alla corte suprema francese, il Consiglio costituzionale, di pronunciarsi sulla possibilità di un referendum o di una modifica della riforma.**Ma i giudici hanno respinto questa nuova richiesta referendaria.

Non cala però la pressione sull'esecutivo guidato da Elisabeth Borne e in generale sul presidente Emmanuel Macron.

Nuove manifestazioni previste

I principali sindacati del Paese hanno organizzato nuove proteste oggi a Parigi e hanno indetto un'altra giornata di sciopero nazionale per il prossimo 6 giugno, anche se le possibilità che il governo torni sui suoi passi e revochi la manovra sono ormai davvero poche.

La sinistra ora punta di più sul prossimo passaggio dell'Assemblea nazionale, l'8 giugno, quando sarà esaminata una proposta di legge del gruppo indipendente Liot per abrogare la riforma che innalza a 64 anni l'età pensionabile legale.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Francia e Regno Unito festeggiano 120 anni di cooperazione: simbolici cambi della guardia congiunti

La polizia sgombera decine di migranti senzatetto da Parigi, ong: "Pulizia sociale per le Olimpiadi"

Francia, ritrovati tra le Alpi i resti di Émile Soleil, il bambino di due anni scomparso a luglio