EventsEventi
Loader

Find Us

FlipboardLinkedin
Apple storeGoogle Play store
PUBBLICITÀ

Cosa sono i "visti d'oro", quanto costano e quali paesi dell'UE li rilasciano?

Visa e passaporti d'oro
Visa e passaporti d'oro Diritti d'autore Canva
Diritti d'autore Canva
Di Euronews Travel
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button

I “visti d'oro” offrono l'opportunità alle persone facoltose di "acquistare" essenzialmente il diritto alla residenza, a volte senza nemmeno dover vivere in quel paese. Una pratica messa al bando da alcuni paesi dell'Ue

PUBBLICITÀ

Ottenere il permesso di soggiorno all’estero, anche per poter lavorare, spesso può essere un processo lungo e difficile. Ma non è sempre così per chi ha soldi da spendere.

I “**visti d'oro**” offrono l'opportunità alle persone facoltose di "acquistare" essenzialmente il diritto alla residenza, a volte senza nemmeno dover vivere in quel paese.

Intanto la popolarità di questi documenti, chiamati anche “passaporti d’oro”. Sta crescendo nell'Unione europea in un momento dove molte persone sono alle prese con problemi burocratici dovuti alla Brexit, che potrebbero limitare i loro diritti. In un contesto socio-politico instabile, negli Stati Uniti si prevede un aumento delle richieste di visti d'oro da parte degli americani.

Quindi cosa sono esattamente questi “**golden Visa**” e perché l'Ue ha sollevato dubbi sulla loro sicurezza negli ultimi mesi?

Cos'è un “visto d'oro”?

I "visti d'oro" offrono alle persone la possibilità di ottenere un permesso di soggiorno in un paese acquistando una casa in quello stato o facendo un grande investimento o donazione.

Tutti i richiedenti devono avere più di 18 anni, non avere precedenti penali e disporre di fondi sufficienti per effettuare l'investimento richiesto.

Esistono anche “passaporti d'oro”, noti ufficialmente come cittadinanza tramite programmi di investimento, che consentono agli stranieri di ottenere la cittadinanza utilizzando gli stessi mezzi.

Per i paesi dell'Ue questo significa anche avere accesso a molti vantaggi inclusa la libera circolazione tra i paesi.

Perché l'UE è contraria a visti e passaporti d'oro?

Nel 2022, la Commissione europea ha invitato i governi dell'Unione europea a smettere di “vendere” la cittadinanza agli investitori.

Sebbene questo sia diverso dai “visti d'oro”, che offrono la residenza permanente piuttosto che la cittadinanza, la richiesta è arrivata come parte di una mossa per mettere i paletti a questa industria multimiliardaria.

Sulla scia della guerra in Ucraina, si temeva che questi sistemi potessero rappresentare un rischio per la sicurezza. Bruxelles ha chiesto ai paesi di ricontrollare se le persone sanzionate a causa della guerra fossero in possesso di un passaporto o di un visto d'oro.

In passato, l'Ue aveva fatto notare che sistemi di questo tipo rappresentano un rischio per la sicurezza, la trasparenza e i valori che sono alla base del progetto dell'Unione europea.

Nell'ottobre 2022, la Commissione ha esortato l'Albania ad "astenersi dallo sviluppare un programma di cittadinanza per investitori (passaporti d'oro)". Troppo alto il rischio di riciclaggio di denaro, evasione fiscale, finanziamento del terrorismo, corruzione e infiltrazione della criminalità organizzata, tutto incompatibile con le norme dell'Ue", si legge nel rapporto.

Le minacce arrivano, tuttavia, anche dall'esterno del blocco. Sempre a ottobre, la Commissione europea aveva proposto di sospendere l'accordo di esenzione dal visto di Vanuatu a causa dei rischi posti dai suoi programmi di cittadinanza per investitori (i cosiddetti "passaporti d'oro").

Questo perché il sistema consente ai cittadini di paesi terzi di ottenere la cittadinanza di Vanuatu, permettendo che di accedere senza visto ai paesi della zona Schengen.

Canva
Libera circolazione tra i paesi nell'Area SchengenCanva

Quali paesi hanno eliminato i loro programmi di visto d'oro?

Nel febbraio 2022, il governo del Regno Unito ha abolito il suo programma di visti d'oro che consentiva a facoltosi cittadini stranieri di stabilirsi nel paese in cambio di portare con sé parte della loro ricchezza. La decisione di porre fine a questo sistema è arrivata come parte di una mossa per reprimere il denaro sporco proveniente dalla Russia.

Nel febbraio 2023, anche l'Irlanda ha eliminato il suo programma di visti d'oro - l'Immigrant Investor Program - che offriva la residenza irlandese in cambio di una donazione di 500.000 euro o di un investimento triennale di 1 milione di euro nel paese. L'Irlanda aveva già sospeso il regime per i cittadini russi nel marzo 2022 come parte delle sanzioni imposte al paese per l'invasione dell'Ucraina.

PUBBLICITÀ

Il mese successivo, il Parlamento europeo ha avvertito che il programma era vulnerabile agli abusi fiscali. La decisione finale di eliminare il programma è stata il risultato di vari rapporti internazionali e revisioni interne.

Nel febbraio 2023, il primo ministro António Costa ha annunciato che il Portogallo era in procinto di chiudere il suo redditizio programma di residenza per investimenti per affrontare la speculazione sui prezzi degli immobili e degli affitti.

Fino ad ora, gli stranieri potevano acquistare una proprietà o investire parte della loro ricchezza nel paese - noti come investimenti di trasferimento di capitale - in cambio della residenza. Tra il gennaio e l’agosto 2022, il programma ha portato al paese quasi 398 milioni di euro, secondo l'agenzia di stampa nazionale portoghese LUSA.

Per mantenere lo status di residente, in precedenza le persone dovevano rimanere in Portogallo solamente per circa sette giorni all'anno. Tuttavia, questi visti ora saranno rinnovati solo per coloro che utilizzano la loro proprietà come residenza permanente o che affittano la loro proprietà a lungo termine.

Quali paesi dell'UE offrono ancora visti d'oro e quali sono i requisiti?

Ci sono solo pochi posti che offrono ancora passaporti d'oro nell'Unione europea. Uno di questi paesi è Malta. Qui l'importo minimo dell'investimento parte da € 690.000 e offre la cittadinanza per un periodo compreso tra 12 e 36 mesi.

PUBBLICITÀ

Molti altri, tuttavia, offrono ancora sistemi per avere il visto d'oro. Ecco alcuni esempi di quanto costa esattamente ottenere la residenza per investitori in questi paesi.

Spagna

La Spagna ha lanciato il programma Residence by Investment nel 2013. Concede la residenza agli stranieri e alle loro famiglie che investono in proprietà nel paese.

Per ottenere il visto d'oro, che dà diritto a vivere, lavorare e studiare in Spagna, è necessario un investimento di 500.000 euro in immobili. Sebbene questo sia significativamente più alto dell'investimento minimo del Portogallo, ci sono meno restrizioni su quale proprietà si può acquistare.

Il visto può essere ottenuto anche avviando alcuni tipi di attività in Spagna, ad esempio acquistando azioni di società o depositi bancari per un valore minimo di 1 milione di euro in istituzioni finanziarie spagnole o effettuando un investimento in titoli di stato di almeno 2 milioni di euro. Tuttavia, alcuni politici hanno chiesto di chiudere questo programma.

PUBBLICITÀ

Nel febbraio 2023, il partito di centrosinistra Más País ha avviato un disegno di legge per eliminare o modificare drasticamente il programma spagnolo Residence by Investment, affermando che ha un impatto sui prezzi delle case e non è vantaggioso per l'economia.

Canva
PortogalloCanva

Italia

L**'Italia** è un'altra destinazione popolare per coloro che cercano di ottenere la residenza per investimento. Introdotto nel 2017, il suo visto d'oro garantisce ai cittadini extracomunitari un permesso di soggiorno per due anni in cambio di un investimento in Italia.

L'investimento minimo qui è di € 500.000 che deve essere effettuato attraverso una società italiana a responsabilità limitata. Chi è in possesso di questi visti può includere nella domanda anche i propri familiari e beneficiare di un regime fiscale speciale.

Una volta che queste persone che usufruiscono del regime hanno vissuto in Italia per 10 anni, possono avere diritto alla cittadinanza.

Grecia

La Grecia offre visti d'oro, con uno dei processi più rapidi per ottenere la residenza. Gli stranieri idonei possono ottenere un permesso entro 60 giorni dalla domanda. Ha una delle soglie più basse per gli investimenti: € 250.000 spesi in proprietà nel paese.

PUBBLICITÀ

A settembre, le autorità hanno aumentato l'importo a 500.000 euro per aumentare l'accessibilità economica degli immobili per i locali. I titolari di visto d'oro non sono tenuti a rimanere in Grecia per mantenere i loro visti.

Entro la fine del 2021, il paese aveva registrato 9.500 domande per questi permessi di residenza per investimento, uno dei numeri più alti in Europa.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Turbolenza volo Londra-Singapore, un morto e decine di feriti: Boeing colpito da fenomeno noto come Cat

La classifica degli aeroporti più puliti al mondo, solo uno è in Europa

Due terzi degli adulti del Regno Unito non conoscono il nuovo sistema di ingressi/uscite dell'Ue