EventsEventiPodcasts
Loader
Seguiteci
PUBBLICITÀ

Cipro: lo scandalo dei passaporti d'oro e il monito del Presidente

Cipro, scandalo passaporti d'oro
Cipro, scandalo passaporti d'oro Diritti d'autore euronews
Diritti d'autore euronews
Di euronews
Pubblicato il Ultimo aggiornamento
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

Nikos Anastasiadis si è detto pronto ad assumersi ogni responsabilità politica sullo scandalo dei passaporti rilasciati a uomini d'affari e oligarchi ricercati

PUBBLICITÀ

Un'inchiesta che era piombata come una tempesta sul presidente della Repubblica di Cipro. Ora Nikos Anastasiadis si è detto pronto ad assumersi ogni responsabilità politica sullo scandalo dei passaporti rilasciati a uomini d'affari e oligarchi ricercati nei loro Paesi per riciclaggio e corruzione, nonostante le norme più restrittive recentemente approvate.

Commentando le conclusioni dell’indagine il Capo di Stato ha parlato di "esperti" che hanno approfittato di carenze e debolezze ma che d’ora in poi non dormiranno più sonni tranquilli. "Ci sono state lacune, punti deboli, illegalità, ha detto Anastasiadis. Ci sono responsabilità disciplinari e penali. Per questo certe responsabilità ricadranno anche sull'attuale governo.

La vicenda dei “passaporti d'oro", venuta alla luce la scorsa estate, ha visto coinvolti diversi politici. In pratica era sufficiente investire 2 milioni e mezzo di dollari per ottenere un passaporto cipriota, che permetteva di viaggiare in tutta l'Unione Europea senza visto. Fu lo stesso presidente ad istituire la commissione e ad avviare l’iter per il ritiro della cittadinanza nei confronti di sette persone e l'avvio di accertamenti investigativi su altre 12.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Inferno a Cipro. Devastante incendio nel sud, 4 morti

Cipro è in grado di gestire il flusso dei richiedenti asilo?

Gaza: salpa da Cipro il secondo carico di aiuti per i palestinesi