Leggere la mente, un sistema di intelligenza artificiale può tramutare i pensieri in parole

The system can decode someone's thoughts using brain scans   -
The system can decode someone's thoughts using brain scans - Diritti d'autore Canva
Diritti d'autore Canva
Di Luke Hurst
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button

Il sistema di intelligenza artificiale può tradurre i pensieri delle persone in testo, scansionando i loro cervelli mentre ascoltano una storia

PUBBLICITÀ

L'intelligenza artificiale ha scioccato e ispirato milioni di persone negli ultimi mesi, con la sua capacità di scrivere come un essere umano, creare immagini e video straordinari e persino produrre canzoni che stanno scuotendo l'industria musicale.

Ora, i ricercatori hanno rivelato un'altra potenziale applicazione che potrebbe avere un'enorme eco: l'intelligenza artificiale che può sostanzialmente leggere le menti.

Hanno lavorato a un nuovo sistema di intelligenza artificiale in grado di tradurre l'attività cerebrale di una persona in un flusso continuo di testo.

Chiamato decodificatore semantico, il sistema misura l'attività cerebrale con uno scanner fMRI (risonanza magnetica funzionale) e può generare testo dalla sola attività cerebrale.

I ricercatori interessati, affiliati all'Università di Austin (Texas), affermano che l'IA potrebbe un giorno aiutare le persone che sono mentalmente coscienti ma incapaci di parlare fisicamente, come quelle che hanno subito gravi ictus.

"Per un metodo non invasivo, questo è un vero balzo in avanti rispetto a ciò che è stato fatto prima, in genere singole parole o frasi brevi", ha affermato Alex Huth, assistente di Neuroscienze e Informatica presso l'UT Austin.

Esistono altri sistemi di decodifica del linguaggio in fase di sviluppo, ma questi richiedono ai soggetti di avere impianti chirurgici, classificati come sistemi invasivi.

Il decodificatore semantico è un sistema non invasivo, in quanto non sono necessari impianti: a differenza di altri decodificatori, non si è limitati all'uso di parole da un elenco prescritto.

Decodificare l'essenza del pensiero

I ricercatori hanno spiegato che i risultati non sono una trascrizione parola per parola di ciò che il soggetto sente o dice nella mente, ma il decodificatore cattura l'essenza di ciò che viene pensato. 

Circa la metà delle volte, la macchina è in grado di produrre un testo che corrisponda da vicino ai significati delle parole originali.

In un esperimento, ad esempio, un ascoltatore ha sentito un oratore dire: "Non ho ancora la patente di guida" e la macchina ha tradotto il pensiero in: "Non ha ancora iniziato ad imparare a guidare".

Durante i test, i ricercatori hanno anche chiesto ai soggetti di guardare brevi video durante la scansione e il decodificatore è stato in grado di utilizzare la loro attività cerebrale per descrivere accuratamente alcuni eventi dei video.

I risultati sono stati pubblicati sulla rivista Nature.

Zijiao Chen
Top row shows images the participants were shown, while the bottom shows the reconstruction based on brain scans.Zijiao Chen

La traduzione dell'attività cerebrale in parole scritte non è l'unica cosa su cui i ricercatori che leggono nel pensiero stanno testando l'intelligenza artificiale.

Un altro recente studio, pubblicato a marzo, ha rivelato come l'intelligenza artificiale possa leggere le scansioni cerebrali per ricreare le immagini che una persona ha visto.

I ricercatori dell'Università di Osaka, in Giappone, hanno utilizzato Stable Diffusion, un generatore di testo in immagine simile a Midjourney e DALL-E 2 di OpenAI.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Intelligenza artificiale: prompt engineer, il lavoro del futuro

Regno Unito, sì del Parlamento al divieto di fumo ai nati dopo il 2009

Germania, ora la cannabis è legale: i berlinesi festeggiano accendendosi una canna in strada