EventsEventiPodcasts
Loader
Seguiteci
PUBBLICITÀ

Colombia, la deforestazione in Amazzonia al minimo storico nel 2023 grazie alle politiche di Petro

Manifestanti indigeni partecipano a una protesta davanti all'ambasciata brasiliana per chiedere al presidente brasiliano Jair Bolsonaro di agire per proteggere la foresta amazzonica, a Bogotà, in Colombia.
Manifestanti indigeni partecipano a una protesta davanti all'ambasciata brasiliana per chiedere al presidente brasiliano Jair Bolsonaro di agire per proteggere la foresta amazzonica, a Bogotà, in Colombia. Diritti d'autore AP Photo/Ivan Valencia, File
Diritti d'autore AP Photo/Ivan Valencia, File
Di Steven Grattan Agenzie:  AP
Pubblicato il Ultimo aggiornamento
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Questo articolo è stato pubblicato originariamente in inglese

Nel 2023 la distruzione di foresta pluviale nell'Amazzonia colombiana è scesa del 36 per cento. Si tratta di un risultato positivo raggiunto grazie alle politiche ambientali del governo Petro, ma a causa del Niño le prospettive per il prossimo anno sembrano meno positive

PUBBLICITÀ

La deforestazionein Colombia è diminuita del 36 per cento in un anno, segnando un nuovo minimo storico nella storia del Paese.

È una notizia particolarmente positiva dal momento che un terzo della più grande foresta pluviale del mondo,l'Amazzonia, si trova in Colombia. Il calo è stato registrato tra il 2022 e il 2023 ed è il risultato di anni di campagne portate avanti da attivisti indigeni che dipendono dall'Amazzonia per costruire abitazioni ma anche per il loro sostentamento. L'Amazzonia, inoltre, assorbe le emissioni di carbonio che altrimenti contribuirebbero al riscaldamento globale.

La diminuzione in cifre "equivale a 44.262 ettari di foresta non abbattuti" rispetto agli anni precedenti, ha dichiarato ai giornalisti la ministra dell'Ambiente colombiana Susana Muhamad. "È un'ottima notizia, ma non possiamo assolutamente dire che la battaglia sia vinta. Continuiamo ad affrontare le economie informali".

I dati sono stati resi noti mentre la Colombia si prepara a ospitare il vertice delle Nazioni Unite sulla biodiversità Cop16 che si terrà a ottobre nella città sudoccidentale di Cali.

Come ha fatto la Colombia a raggiungere il record di deforestazione?

Quando è stato eletto nel 2022, il presidente Gustavo Petro ha promesso di combattere la deforestazione, limitando l'espansione dell'industria agroalimentare in Amazzonia e creando riserve in cui le comunità indigene possono raccogliere gomma, acai e altri prodotti forestali non legnosi.

L'avanzamento dei colloqui di pace tra il governo e i gruppi di guerriglieri e gli incentivi finanziari per gli agricoltori dell'Amazzonia, sono stati fattori determinanti per questo risultato.

Cosa deve fare la Colombia per mantenere questo risultato?

La ministra Muhamad ha affermato che la presenza delle forze armate governative nelle aree controllate dalla guerriglia, così come i progressi compiuti nei colloqui di pace, saranno fondamentali per mantenere questa tendenza.

Ma le prospettive per il prossimo anno non sembrano altrettanto promettenti. È già stato registrato un aumento significativo della deforestazione nel 2024 a causa del del clima secco come conseguenza del Niño, un fenomeno meteorologico che alza le temperature del Pacifico centrale.

L'allevamento massiccio di bestiame, le coltivazioni e l'estrazione mineraria illegale e il disboscamento continuano a incidere sulla deforestazione nel Paese, ha dichiarato Muhamad.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Quando finirà quest'ondata di calore in Europa?

La resilienza idrica non può essere ignorata: l'appello di 21 Stati membri dell'Ue

Salute, un nuovo studio rivela: i bambini che vivono vicino a spazi verdi hanno polmoni più sani