Ecco le "trad wives", le influencer antifemministe che promuovono i valori tradizionali

Il movimento delle mogli trad è emerso per la prima volta negli Stati Uniti
Il movimento delle mogli trad è emerso per la prima volta negli Stati Uniti Diritti d'autore Canva
Diritti d'autore Canva
Di Estelle Nilsson-Julien
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Questo articolo è stato pubblicato originariamente in inglese

Avete mai sentito parlare di "trad wives"? I contenuti postati da donne in abiti a fiori da sontuose cucine di campagna possono sembrare abbastanza innocenti, ma in realtà promuovono attivamente gli stereotipi di genere.

PUBBLICITÀ

Che si tratti di moda, lifestyle o sport, ci sono influencer per ogni tipo di hobby. Forse siete abituati a imbattervi negli account di belle donne americane in imponenti case di campagna. Ma se scavate un po' più a fondo, potreste scoprire di esservi imbattuti in una trad wife, una influencer antifemminista che promuove gli stereotipi di genere.

"Il movimento trad wife è un movimento internazionale di donne che sostengono il ritorno alle norme di genere tradizionali attraverso la sottomissione al marito", spiega a Euronews Culture Cécile Simmons, ricercatrice dell'Istituto per il Dialogo Strategico.

Il movimento è nato sui social media circa sei anni fa, guadagnando popolarità su Reddit, in particolare attraverso un thread anti-femminista chiamato "Red pill". Le trad wife sono poi arrivate su altre piattaforme di social media mainstream, come Instagram.

The trad wife movement encourages women to be submissive to their husbands
The trad wife movement encourages women to be submissive to their husbandsCanva

"Le ricerche sono esplose durante la pandemia. Come altre forme di 'radicalizzazione', sono fiorite grazie al senso di isolamento delle persone", spiega Simmons.

Nato negli Stati Uniti, il movimento delle trad wife ha attraversato l'Atlantico ed è rapidamente arrivato nel Regno Unito. Ancora oggi è più popolare nel mondo anglosassone che nell'Europa continentale.

Delle idee di estrema destra

"Le trad wife tendono a essere conservatrici e antifemministe, ma questo non significa che appartengano tutte all'estrema destra. Il movimento può soprattutto essere un punto di ingresso per l'ideologia nazionalista e suprematista bianca", afferma Simmons. Le trad wife invitano alla "sottomissione" ai loro mariti, e "il pericolo è anche che questo possa normalizzare le relazioni abusive".

Una delle figure di spicco del movimento è Estee Williams, una trad wife di 26 anni che vive con il marito in Virginia. Nel suo feed la ragazza indossa abiti stretti in vita e capelli biondi acconciati in modo impeccabile. Sebbene tra i suoi 100 mila follower i siano molti fan, i suoi post attirano anche le critiche: "Ci sono così tante donne che hanno lottato per l'uguaglianza, e questo è ciò che ottengono? Che vergogna", commenta un utente.

Le mie presunte scelte "moderne e responsabilizzanti" avevano distrutto la mia autostima.
Alena Kate Pettitt
Influencer "trad wife"

Dall'altra parte dell'Atlantico c'è Alena Kate Pettitt, moglie di un commerciante britannico che gestisce il sito web "Darling Academy". Nel suo blog biografico racconta come le sue "estenuanti avventure" di lavoro a Londra a vent'anni l'abbiano portata a diventare una casalinga tradizionale.

"Le mie presunte scelte "moderne e responsabilizzanti" avevano distrutto la mia autostima", aggiunge. Pettitt ha recentemente chiuso il suo account su Instagram, a causa "dei messaggi ignobili, l'odio" e "le attenzioni indesiderate ricevute da parte degli uomini". Rimane attiva però sul suo blog e su altre piattaforme.

E poi ci sono le trad wife più estreme, come Ayla Stewart. Descritta come "un'ex liberale che ha visto la luce", la Stewart è mormone. Qualche anno fa ha scatenato la frenesia dei media con la "sfida del bambino bianco". In un video ora cancellato a seguito dell'ondata di critiche ricevuto, la Stewart ha invitato i suoi follower ad avere il maggior numero possibile di bambini bianchi.

Il business delle trad wife

Il movimento delle mogli trad ha un aspetto razziale, dato che si tratta per lo più di donne bianche, e uno economico. Per vivere come una casalinga degli anni Cinquanta, un nucleo familiare deve essere in grado di mantenersi con un solo stipendio: una condizione difficile per molte persone.

Il movimento si rifà all'estetica degli anni Cinquanta.
Il movimento si rifà all'estetica degli anni Cinquanta.Canva

Certo, le trad wife promuovono un ritorno ai valori tradizionali come mogli casalinghe, ma il fatto è che grazie ai loro account sui social media in realtà si arricchiscono e fanno affari.

"Ho interagito con alcune di quest influencer, che mi hanno promesso che mi avrebbero insegnato come fare soldi da casa. Cercano di convincere altre persone ad adottare questo stile di vita, definendolo come una scelta economica valida", spiega Simmons.

Le tradwives europee

Il movimento delle trad wife è ancora molto marginale in Europa. "È un movimento nascente, sta iniziando a svilupparsi in Francia, ma gli account non hanno la stessa portata di quelli americani o britannici. Hanno poche centinaia di follower, per esempio. Ma ho il sospetto che potrebbero emergere account più grandi", spiega Simmons.

In Francia, una "moglie trad" piuttosto anticonvenzionale ha attirato l'attenzione: Thais d'Escufon, 24 anni. È un ex membro del gruppo di estrema destra Identité Génération.

Thais d'Escufon
Thais d'EscufonTikTok

Sui social, Thais D'Escufon promuove un messaggio antifemminista. Tuttavia, l'incongruenza sta nel fatto che non ha un marito, né figli.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Record Store Day 2024: quali sono le uscite da tenere d'occhio?

"The Tortured Poets Department" di Taylor Swift: la recensione di Euronews Cultura

I vincitori del World Press Photo 2024: primo premio a uno scatto della guerra a Gaza