Ecco dove vedere i calendari dell'avvento viventi in Europa

Esposizioni del calendario dell'Avvento vivente di Whitehall Park a Londra, Regno Unito.
Esposizioni del calendario dell'Avvento vivente di Whitehall Park a Londra, Regno Unito. Diritti d'autore Amy Pollard
Di Eloise Stark
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Questo articolo è stato pubblicato originariamente in inglese

La tradizione svedese del "calendario dell'avvento vivente" si è diffusa in città e villaggi di tutta Europa.

PUBBLICITÀ

Il Natale occupa un posto speciale nel cuore della dottoressa Amy Pollard. Da bambina ricorda i canti natalizi con i vicini di casa. "Il canto delle canzoni e la comunità ci hanno sempre tenuti legati", dice. Ora Amy Pollard è sposata e vive a Whitehall Park a Londra, ma le mancava una cosa importante: il sua amato spirito natalizio.

Trasferendosi dalla sua piccola comunità della periferia di Bristol alla grande e anonima capitale, è diventato più difficile incontrare persone e coltivare l'allegria delle feste. Così, nel 2015, Amy ha deciso di trasformare Whitehall Park in un calendario dell'avvento vivente.

Cos'è un calendario dell'avvento vivente?

Negli ultimi anni l'Europa è impazzita per i calendari dell'avvento. Si può fare il conto alla rovescia per il Natale con formaggi gourmet, birre artigianali, whisky in miniatura o persino lingerie di pizzo.

Ma niente è in grado di portare lo spirito festivo come i calendari dell'avvento viventi, che trasformano un intero quartiere in un conto alla rovescia natalizio.

"Ogni sera una persona diversa decora la propria finestra, prima di organizzare una festa sul marciapiede", spiega Amy.

I padroni di casa portano qualcosa da mangiare e il vicinato si riunisce per passare un po' di tempo insieme. "È magico", dice Amy. "Le persone si sentono più sicure e legate al loro quartiere".

Una tradizione svedese

Amy si è ispirata alla tradizione dei "Levande julkalendern" in Svezia. Il primo calendario dell'avvento a grandezza naturale è nato nei vicoli del centro città di Stoccolma nel 2005. Dal primo giorno di dicembre, ogni sera alle 18.15, una porta, una finestra o una persiana si apre di botto, proiettando una luce "hygge" sul selciato sottostante.

Gli artisti iniziano a raccontare storie, recitare poesie o suonare musica. La tradizione va avanti da 18 anni, anche durante la pandemia COVID-19, quando gli organizzatori hanno messo online il calendario dell'avvento.

Il concetto si è diffuso in tutta Europa, portando gioia e spirito comunitario.

A window decorated for Whitehall Park's living advent calendar in London.
A window decorated for Whitehall Park's living advent calendar in London.Amy Pollard

Dove si possono vedere i calendari dell'avvento viventi in Europa?

I villaggi di tutta Europa i sono ispirati a questa tradizione per organizzare i propri calendari dell'avvento viventi, e ogni località ha aggiunto un tocco unico all'evento.

Nella città di Claret, nel sud della Francia, le notti di dicembre sono molto più miti che in Scandinavia e i festeggiamenti notturni prevedono grigliate di carne e la spillatura di fusti di birra. Gli organizzatori nascondono i numeri in giro per il villaggio e i partecipanti devono cercare per le strade per trovare il luogo della prossima festa.

Nel villaggio alpino di Troistorrents, in Svizzera, le temperature invece sono molto rigide, eppure non smorzano l'entusiasmo dei partecipanti. L'organizzatore Baptiste Dubosson ricorda una notte gelida del 2021, quando temeva che la gente non si presentasse all'evento, organizzato da una giovane coppia. "Quando sono arrivato, c'era un sacco di gente che si riscaldava accanto a un falò", racconta. "Questo dimostra quanto sia importante questo tipo di tradizione per le persone, anche quando conducono una vita frenetica".Quest'anno, Baptiste attende con ansia una serata organizzata dalla popolazione ucraina rifugiata del villaggio.

Folkestone's living advent calendar brings live performances to the English coast.
Folkestone's living advent calendar brings live performances to the English coast.JimJam Arts / Folkestone Living Advent Calendar

I calendari dell'avvento viventi sono "un ottimo modo per incontrare persone"

Uno dei più grandi eventi europei dedicati ai calendari dell'avvento si svolge a Folkestone, una città sulla costa sudorientale dell'Inghilterra. L'evento è un "buffet" di spettacoli, dice la cofondatrice Sue Hurle. Dodici spettacoli professionali sono commissionati a vari artisti, mentre i gruppi comunitari organizzano i restanti 12.

Il risultato è meravigliosamente eclettico: una porta può rivelare un'orchestra che suona strumenti ricavati dai rifiuti. Quella successiva potrebbe essere un'opera lirica gestita da professionisti o uno spettacolo di marionette amatoriale.

Sadie e la cofondatrice dell'evento, Sue Blakesley, sono determinate a coinvolgere tutti nei festeggiamenti. Per tutto il mese di novembre organizzano laboratori di teatro per preparare gli spettacoli.

A living advnt calendar event in Henley, UK.
A living advnt calendar event in Henley, UK.Richard Rodway - Living Advent Calendar Henley

"È un ottimo modo per coinvolgere i nuovi abitanti della zona e fare nuove amicizie", dice Sadie. I partecipanti hanno un'età compresa tra i 17 e gli 80 anni e provengono da sette Paesi diversi.

Nel Regno Unito, le associazioni di beneficenza per la salute mentale e le comunità incoraggiano attivamente questi calendari dell'avvento viventi come un modo per combattere la solitudine a Natale. Un sondaggio del 2018 ha mostrato che il 17% delle persone nel Regno Unito si è sentito più solo durante il periodo delle feste.

Il sito web dell'ente di beneficenza educativo The Eden Project offre una guida per allestire il proprio calendario dell'avvento vivente, scritta da Amy. "Ho organizzato molti progetti comunitari in passato e direi che questo è in assoluto il più gioioso e il più bello", racconta Amy.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Il 2024 sarà un anno eccezionale per l’aurora boreale: ecco dove vederla

Ricordi per tutta la vita: come il Red Sea Resort sta abbracciando il turismo rigenerativo

Wurstel a 21 euro e vin brulé a 10 euro: prezzi folli ai mercatini di Natale