EventsEventi
Loader

Find Us

FlipboardLinkedin
Apple storeGoogle Play store
PUBBLICITÀ

"Intelligenza artificiale rischio per l'umanità": Musk chiede pausa

Intelligenza artificiale, i leader tech chiedono una pausa
Intelligenza artificiale, i leader tech chiedono una pausa Diritti d'autore Canva
Diritti d'autore Canva
Di Luke Hurst
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button

Il Ceo di Twitter è tra gli oltre mille firmatari di una lettera aperta in cui si denuncia la corsa fuori controllo per sviluppare potenti menti digitali

PUBBLICITÀ

Una pausa nello sviluppo dei sistemi di intelligenza artificiale avanzati come ChatGPT per fermare "una corsa pericolosa". 

Insieme ad altri famosi imprenditori e accademici, il Ceo di Twitter Elon Musk e il cofondatore di Apple Steve Wozniak sono tra i firmatari di una lettera aperta che chiede ai laboratori di intelligenza artificiale di interromperne immediatamente lo sviluppo, per almeno sei mesi.

Pubblicata sul sito web di The Future of Life Institute, la lettera riporta che nei laboratori di intelligenza artificiale vi è una corsa fuori controllo per "sviluppare e dispiegare potenti menti digitali che nessuno, neanche i creatori, possono capire, prevedere e controllare in modo affidabile".

Persino Sam Altman, Ceo di OpenAI (ChatGPT) , ha lanciato l'allarme diverse volte sull'improvvisa ascesa dell'intelligenza artificiale, sostenendo che il mondo potrebbe non essere "così lontano da strumenti di intelligenza artificiale potenzialmente spaventosi".

All'epoca, in risposta a quell'avvertimento, alcuni esperti di intelligenza artificiale avevano spiegato a Euronews Next che attualmente si vive in un "presente distopico" a causa del boom dell'IA.

Secondo Sarah Myers West, amministratore delegato dell'AI Now Institute, oggi i sistemi di intelligenza artificiale esacerbano "modelli di disuguaglianza di lunga data", specialmente nella domanda di lavoro e nell'istruzione.

LEGGI ANCHE: Passaporti heartbeat e concierge olografico: eccome come viaggeremo tra 50 anni

Tra le oltre mille firme della lettera aperta, pubblicata il 28 marzo, ci sono anche quelle dell'intellettuale israeliano Yuval Noah Harari e del vincitore del premio Turing Yoshua Bengio.

Nel testo si legge che l'intelligenza artificiale potrebbe cambiare profondamente la traiettoria della vita sulla Terra e che "dovrebbe essere pianificata e gestita con cure e risorse adeguate", qualcosa che - a detta dei firmatari - non sta accadendo.

Avvertono che le macchine potrebbero "inondare i nostri canali di informazione con la propaganda" o togliere "tutti i posti di lavoro", rendendo gli esseri umani "obsoleti": "Dovremmo rischiare di perdere il controllo della nostra civiltà?", si domandano.

Viene quindi chiesta la supervisione di esperti indipendenti, in modo che le decisioni non siano lasciate solo nelle mani dei leader tecnologici. Gli sviluppatori di intelligenza artificiale dovrebbero anche collaborare con i responsabili politici per "accelerare notevolmente lo sviluppo di solidi sistemi di governance dell'IA", aggiungono i firmatari.

LEGGI ANCHE: Ottenere il massimo da ChatGPT: i suggerimenti più utili per semplificarti la vita

“300 milioni di posti di lavoro esposti"

Nel frattempo, una nota di Goldman Sachs ha rivelato l'impatto economico su larga scala dell'intelligenza artificiale. Il team di ricercatori della banca stima che con l'AI si esporrebbe all'automazione l'equivalente di 300 milioni di posti di lavoro a tempo pieno.

La buona notizia, secondo la nota, è che questo scenario viene "storicamente compensato dalla creazione di nuovi posti di lavoro, e dall'emergere di nuove occupazioni a seguito delle innovazioni tecnologiche".

Il risparmio sul costo del lavoro e la maggiore produttività dei lavoratori "rimasti" potrebbero tradursi in "un boom della produttività che aumenta sostanzialmente la crescita economica", riporta la nota. Questo aumento della produttività potrebbe far crescere il Pil globale annuo del 7 per cento.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Twitter cambierà il logo da uccello blu a "X", dice Musk

ChatGPT ha un "grande potenziale" per migliorare la prevenzione e lo screening del cancro

Facebook e Instagram creano dipendenza nei minori? Nuove indagini della Commissione europea