EventsEventi
Loader

Find Us

FlipboardLinkedin
Apple storeGoogle Play store
PUBBLICITÀ

Eurodeputata belga accusata di mobbing e di uso improprio di fondi dell'Ue

Hilde Vautmans
Hilde Vautmans Diritti d'autore Кадр из видео VRT via EVN
Diritti d'autore Кадр из видео VRT via EVN
Di Euronews
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

Hilde Vautmans avrebbe fatto pressioni sui suoi collaboratori e avrebbe utilizzato soldi provenienti dall'Unione europea per scopi personali. Un giornale belga ha parlato con suoi ex dipendenti che avrebbero raccontato di un "ambiente tossico". L'eurodeputata respinge le accuse

PUBBLICITÀ

Un'eurodeputata belga è stata accusata di mobbing e di uso improprio dei fondi dell'Unione europea. Secondo un inchiesta del settimanale belga Knack, Hilde Vautmans, europarlamentare del Partito liberale fiammingo, avrebbe fatto pressioni a dipendenti e stagisti e avrebbe utilizzato dei fondi Ue in modo non in linea con le direttive europee.

Il giornale avrebbe parlato con circa una dozzina di ex dipendenti, i quali avrebbero in diversi modi ricevuto pressioni dalla deputata o sarebbero stati pagati con soldi provenienti dai fondi dell'Unione europea.

Un ambiente di lavoro tossico dichiarano alcuni ex dipendenti

Alcuni dipendenti avrebbero dichiarato di aver dovuto prendere dei giorni di ferie per svolgere del lavoro extra durante alcune campagne elettorali. Uno stagista europeo avrebbe dovuto, invece, lavorare per giorni su una guida alla ristorazione locale di Sint-Truiden, in Belgio. Il progetto non avrebbe avuto nulla a che fare con l'Unione europea.

Negli ultimi anni molti dipendenti si sarebbero licenziati dalle loro posizioni lavorative per l'eccessiva pressione che avrebbero subito sul posto di lavoro.

Un ex dipendente avrebbe raccontato di "un'atmosfera lavorativa tossica" in ufficio. "Abbiamo subito intimidazioni psicologiche", avrebbe detto un altro, "è stato uno dei momenti più difficili della mia carriera".

Altri dipendenti avrebbero raccontato di trattamenti degradanti. La deputata, secondo le testimonianze degli ex impiegati, avrebbe umiliato stagisti e dipendenti sia in ufficio che tramite il gruppo WhatsApp.

L'eurodeputata avrebbe usato fondi Ue per le corse dei cavalli

Hilde Vautmans, appassionata di corse di cavalli, avrebbe utilizzato - secondo quanto riporta il settimanale Belga - soldi provenienti dall'Unione europea per prenotare regolarmente dei tavoli Vip a delle importanti corse equestri.

Vautmans è presidente del MEP Horse Group, il circolo informale di appassionati di ippica dei membri del Parlamento europeo. Secondo il Corporate Europe Observatory il gruppo sarebbe un'estensione della lobby European Horse Network.

Me and my horse Foracruise ❤️. Allemaal beestjes op Werelddierendag! 🐴🐶🐮 #dierenvriend #WorldAnimalDay #horses

Posted by Hilde Vautmans on Sunday, October 3, 2021

L'eurodeputata avrebbe, sempre secondo dati raccolti da Knack, avuto un tavolo riservato ai campionati di Lanaken. Secondo alcuni testimoni la parlamentare avrebbe partecipato alle gare per "piacere personale". "Compra tavoli Vip alle manifestazioni equestri con denaro europeo, poi aggiunge un logo europeo e poi comunica in modo intelligente che si tratta di un dibattito sull'Europa", racconta un testimone al giornale.

"Un'instancabile lavoratrice". Vautmans nega le accuse

Tom Ongena, presidente dei liberali fiamminghi è corso in supporto di Vautmans definendola un'instancabile lavoratrice: “Hilde è una delle parlamentari europee che lavorano più alacremente. È una delle parlamentari europee più importanti e probabilmente chiede molto ai suoi collaboratori.”

Al momento non è stata presentata nessuna denuncia e le accuse provengono esclusivamente dal settimanale Knack.

Vautmans nega le accuse che ha definito "ingiuriose". La deputata ha affermato che il Parlamento europeo ha confermato che le sue spese seguivano le regole. L'europarlamentare ha aggiunto: "Molti dei miei stagisti sono ancora grati per l'esperienza che hanno ricevuto".

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

La presidente del Parlamento Ue Roberta Metsola a Kiev: "insieme per proteggere Europa e Ucraina"

Popolari e conservatori: un'alleanza complicata al prossimo Parlamento europeo

Parlamento europeo: le misure per contrastare gli illeciti tra gli eurodeputati