EventsEventiPodcasts
Loader
Seguiteci
PUBBLICITÀ

Ecco le cause del clima estremo che sta colpendo l'Europa e cosa si può fare

I turisti si riparano dal caldo con una passeggiata sotto l'ombrello al Partenone dell'antica Acropoli, nel centro di Atene, durante il giugno più caldo mai registrato.
I turisti si riparano dal caldo con una passeggiata sotto l'ombrello al Partenone dell'antica Acropoli, nel centro di Atene, durante il giugno più caldo mai registrato. Diritti d'autore Petros Giannakouris/The AP
Diritti d'autore Petros Giannakouris/The AP
Di Saskia O'Donoghue
Pubblicato il Ultimo aggiornamento
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied
Questo articolo è stato pubblicato originariamente in inglese

Gli esperti avvertono che i leader europei devono affrontare in fretta le preoccupanti tendenze del clima in tutto il continente

PUBBLICITÀ

Il clima in Europa in questo mese di luglio oscilla tra il caldo estremo e il freddo fuori stagione. Nel nord del continente le temperature sono state molto al di sotto della media, con una quantità di pioggia significativamente superiore alla norma, mentre il sud sta combattendo contro le ondate di calore e gli incendi.

Solo in Belgio, giugno ha segnato il nono mese consecutivo con più pioggia del normale, un nuovo record per il Paese, il peggiore degli ultimi 119 anni. A metà giugno è caduto un mese di pioggia in una sola settimana, causando inondazioni in diverse regioni. È stato anche un mese molto meno soleggiato rispetto alla normalità, un sentimento condiviso in gran parte del nord Europa, dove le temperature ancora devono superare i venti gradi centigradi in molte località.

Mentre i residenti del nord stanno ancora aspettando l'inizio dell'estate, i Paesi più a sud e a est stanno già soffocando per il caldo. L'ultimo rapporto dell'Osservatorio climatico dell'Ue Copernicus mostra chiaramente che il mese è stato più caldo a livello globale di qualsiasi altro giugno dall'inizio del monitoraggio e il tredicesimo mese di fila ad aver registrato un caldo record. Anche le temperature superficiali del mare nell'Atlantico settentrionale hanno raggiunto il livello più alto degli ultimi 40 anni.

Complessivamente, il periodo luglio 2023 - giugno 2024 è stato il più caldo mai registrato, con un aumento di 0,76 gradi rispetto alla media 1991-2020 e di altri 1,64 gradi rispetto alla media preindustriale.

Nel Sud Europa le temperature estreme causano ondate di caldo e incendi

La Spagna, l'Italia e la Grecia rimangono alcune delle destinazioni più popolari per le vacanze estive. Il motivo? Offrono il tipo di viaggio che la maggior parte degli europei desidera: vacanze all'insegna del sole e della spiaggia.

Secondo la European Travel Commission (Etc), il caldo estremo potrebbe scoraggiare i turisti. L'Etc ha riferito che il numero di turisti diretti verso l'Europa meridionale è diminuito del 10 per cento dal 2022, poiché i timori per il clima e le condizioni meteorologiche stanno iniziando a coinvolgere la gente comune.

Secondo l'Etc, le condizioni meteorologiche estreme e le interruzioni dei trasporti sono "preoccupazioni significative per il 10 per cento degli europei che desiderano viaggiare nei prossimi mesi".

"Il 76 per cento degli intervistati riferisce di aver modificato le proprie abitudini di viaggio in base ai cambiamenti climatici. Il 17 per cento ha dichiarato che eviterà le destinazioni con temperature estreme, una percentuale che sale al 32 per cento per gli over 55, a indicare che i viaggiatori più anziani sono i più preoccupati di affrontare le temperature elevate", aggiunge l'Etc.

Le macerie di una frana causata dal maltempo dopo le tempeste che hanno provocato inondazioni e smottamenti a Saas-Grund, in Svizzera
Le macerie di una frana causata dal maltempo dopo le tempeste che hanno provocato inondazioni e smottamenti a Saas-Grund, in SvizzeraJean-Christophe Bott/Keystone via AP

Quest'anno le ondate di calore hanno già colpito alcune parti dell'Europa prima che mai. Regioni della Grecia, di Cipro, della Turchia e dell'Italia hanno già sofferto per il caldo estremo, con alcune località che hanno registrato temperature di 10 gradi superiori alla media stagionale. Queste temperature estreme hanno provocato numerosi decessi, tra cui quello di sei turisti stranieri trovati morti quest'anno in Grecia dopo un'escursione.

Le temperature roventi e i forti venti hanno scatenato incendi nei pressi di Atene, la capitale della Grecia, e nel distretto turco di Smirne i residenti e i turisti sono stati costretti a evacuare le loro abitazioni.

In Francia, a poche settimane dall'inizio dei Giochi Olimpici di Parigi, gli organizzatori si dicono preoccupati per la sicurezza degli atleti, a causa delle potenziali temperature record. Hanno ora permesso ai Paesi di ordinare a proprie spese unità portatili di condizionatori, per garantire che i loro ambienti siano mantenuti freschi.

In Spagna, le autorità hanno rilasciato una nuova mappa per aiutare a prevedere con maggiore precisione le ondate di calore e prevenire malattie e persino la morte.

Alcune zone del nord Europa colpite da tempeste e inondazioni mortali

Il clima estremo in Europa è costato la vita ad almeno sette persone a causa di tempeste in Svizzera, Francia e Italia settentrionale.

All'inizio del mese, i corpi di tre persone sono stati recuperati in seguito a una frana nella zona di Fontana, nella Valle Maggia, sul versante meridionale delle Alpi svizzere. Si ritiene che un uomo, il cui corpo è stato trovato in un hotel nella località alpina di Saas-Grund in Svizzera, sia stato colto di sorpresa dall'acqua dell'alluvione.

I decessi si sono verificati mentre sia la parte meridionale che quella occidentale della Svizzera sono state colpite da forti piogge.

PUBBLICITÀ

Anche nell'Italia settentrionale inondazioni, temporali e frane hanno causato disagi.

I vigili del fuoco italiani del Piemonte settentrionale affermano di aver già effettuato circa ottanta operazioni di soccorso quest'estate, evacuando decine di persone. Nella sola Valle d'Aosta, diversi paesi sono rimasti isolati a causa dell'esondazione dei torrenti.

Nella regione francese dell'Aube, nel nord-est, tre persone tra i settanta e gli ottanta anni sono morte quando un albero ha schiacciato l'auto su cui viaggiavano a causa dei venti impetuosi.

Le ragioni dietro il clima estremo in Europa quest'estate

Secondo una ricerca di Inverto, dal 2021 al 2023 il numero di eventi meteorologici estremi in Europa sono aumentati annualmente da 11.442 a 16.956 eventi registrati. Ciò comprende grandinate di grandi dimensioni, forti piogge o nevicate, fulmini, siccità causata dal caldo e persino tornado.

PUBBLICITÀ

Questi eventi sono distruttivi anche per l'economia e i mezzi di sussistenza. Una sola grandinata, nel 2023, nei pressi della città spagnola sud-orientale di Valencia, ha causato danni stimati in quaranta milioni di euro.

I fenomeni climatici El Niño e La Niña sono in parte responsabili del clima estremo in Europa. Se El Niño - noto come "evento caldo" - è definito come una temperatura superficiale del mare superiore alla media e un aumento delle precipitazioni nell'Oceano Pacifico tropicale centrale e orientale, ha effetti globali che si ripercuotono sull'Europa.

Attualmente, il pianeta si trova in una fase di transizione tra El Niño e La Niña, nota come "evento freddo". Nel mezzo di questa fase neutra, vediamo ancora El Niño regnare sovrano, portando temperature eccessivamente elevate negli oceani e nell'aria.

Il caldo estremo colpisce l'Europa: residenti e turisti riempiono le loro bottiglie d'acqua da una fontana pubblica a Belgrado, Serbia
Il caldo estremo colpisce l'Europa: residenti e turisti riempiono le loro bottiglie d'acqua da una fontana pubblica a Belgrado, SerbiaDarko Bandic/The AP

È stato riscontrato che entrambi i fenomeni hanno il cosiddetto "effetto domino". Ciò significa che il tempo in un luogo può cambiare il tempo in un altro - si pensi che la riduzione delle precipitazioni in un luogo del mondo può aumentarle altrove.

PUBBLICITÀ

Anche l'Europa risente degli effetti del cambiamento climatico, essendo il continente che si riscalda più rapidamente. Secondo i dati recenti dell'Organizzazione meteorologica mondiale (Omm) e di Copernicus, dal 1991 il riscaldamento è doppio rispetto alla media globale.**

Entrambe le agenzie hanno avvertito che l'Europa deve fare molto di più per ridurre le emissioni e continuare la transizione dai combustibili fossili. Ventitré delle trenta ondate di calore più gravi del continente si sono verificate a partire dal 2000 e cinque di queste si sono verificate negli ultimi tre anni. Gli esperti affermano che è giunto il momento di agire per evitare ulteriori disastri climatici in Europa.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Maltempo, allerta temporali in Italia al Centro-Sud: disagi anche in Austria, Slovenia e Polonia

Maltempo: quattro morti e un disperso in Svizzera, centinaia di evacuati in Valle d'Aosta

La Terra supera il limite di 1,5 gradi per un anno, con giugno 13 mesi di temperature record