Gaza: delegazioni al Cairo per il cessate il fuoco, accuse all'Idf per i civili morti nella Striscia

Aiuti umanitari lanciati dal cielo a Gaza
Aiuti umanitari lanciati dal cielo a Gaza Diritti d'autore Mohammed Hajjar/Copyright 2024 The AP. All rights reserved.
Diritti d'autore Mohammed Hajjar/Copyright 2024 The AP. All rights reserved.
Di Euronews
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button

In corso al Cairo, in Egitto, nuovi colloqui per la proposta di cessate il fuoco di sei settimane. Ma Israele frena. Molte le accuse all'esercito di aver ucciso deliberatamente i civili nella Striscia

PUBBLICITÀ

Una delegazione di Hamas è arrivata domenica al Cairo per colloqui sul cessate il fuoco a Gaza, annunciati come un potenziale ultimo ostacolo verso un accordo che fermerebbe i combattimenti per sei settimane.

Washington ha dichiarato che un accordo per il cessate il fuoco era già "sul tavolo", approvato da Israele e in attesa solo della firma dei militanti. Ma le parti in conflitto hanno fornito poche informazioni sullo stato dei progressi.

Dopo l'arrivo della delegazione di Hamas, un funzionario palestinese ha detto che l'accordo "non c'è ancora". Israele avrebbe deciso invece di boicottare il colloqui perché Hamas si sarebbe rifiutata di condividere la lista degli ostaggi.

Accuse a Israele per l'uccisione di civili a Gaza con carri armati

Domenica a Rafah una madre ha pianto la morte dei suoi due gemelli di cinque mesi, deceduti in un attacco aereo israeliano. Ci sono voluti 10 anni e tre cicli di fecondazione in vitro perché Rania Abu Anza rimanesse incinta di un maschio e una femmina.Un attacco israeliano ha colpito la casa della sua famiglia allargata nel sud della città di Gaza nella tarda serata di sabato, uccidendo i suoi figli, suo marito e altri 11 parenti e lasciando altri nove dispersi sotto le macerie.

L'Euro-Med Human Rights Monitor ha confermato che i carri armati israeliani hanno deliberatamente investito decine di palestinesi nella Striscia di Gaza. L'organizzazione con sede a Ginevra ha documentato l'uccisione da parte dell'esercito israeliano di un uomo palestinese che è stato deliberatamente investito nel quartiere di Zeitoun, a Gaza City, il 29 febbraio, dopo essere stato arrestato e avergli legato le mani con manette di plastica.

Un altro incidente documentato è avvenuto il 23 gennaio, quando un carro armato israeliano ha investito una famiglia che dormiva in una roulotte di rifugio nell'area delle Torri di Taiba a Khan Younis, causando la morte di un uomo e della sua figlia maggiore e il ferimento degli altri tre figli e della moglie.

Polemiche per i morti durante la consegna degli aiuti umanitari

Il portavoce dell'esercito israeliano Daniel Hagari detto domenica che la maggior parte dei palestinesi uccisi giovedì mentre la folla si ammassava vicino a un convoglio di aiuti a Gaza è morta in una calca. Ma i funzionari sanitari locali hanno detto che le vittime portate negli ospedali erano state colpite da munizioni di grosso calibro. Sabato gli Stati Uniti hanno iniziato a lanciare per via aerea gli aiuti su Gaza.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Gaza: proteste a Tel Aviv e Gerusalemme, attesa la reazione di Hamas per il cessate il fuoco

Gaza: Stati Uniti lanciano aiuti con gli aerei, Oms nell'ospedale Al-Shifa

Ue chiede indagine su strage di civili in fila per il pane a Gaza, Hamas: 7 ostaggi morti nei raid