Gaza, fuoco di Israele su palestinesi in fila per gli aiuti: oltre cento morti

Civili a a Gaza tra le rovine di quello che rimane di un'abitazione
Civili a a Gaza tra le rovine di quello che rimane di un'abitazione Diritti d'autore Fatima Shbair/Copyright 2024 The AP. All rights reserved.
Diritti d'autore Fatima Shbair/Copyright 2024 The AP. All rights reserved.
Di Euronews
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

Oltre 100 persone uccise e circa 700 ferite in un attacco contro la folla in attesa della distribuzione di farina a Gaza city. Un'ottantina di vittime in bombardamenti sulla Striscia: il bilancio della guerra supera i 30mila morti

PUBBLICITÀ

Un bilancio disastroso di vittimeche continua ad aumentare: 112 palestinesi sono morti e oltre 760 sono rimasti feriti, secondo le autorità sanitarie locali, quando è stato aperto il fuoco contro quanti erano in attesa di aiuti umanitari a Gaza city.

Secondo testimoni citati da Al Jazeera, una folla era radunata alle 4:30 del mattino di giovedì (le 3:30 in Italia) al punto di distribuzione di sacchi di farina "quando l'esercito israeliano ci ha sparato addosso". Un corrispondente dell'emittente qatarina ha testimoniato che carri armati sono poi avanzati schiacciando cadaveri e feriti. 

Il ministero degli Esteri dell'Autorità nazionale palestinese ha condannato il "massacro" facendo appello "per un immediato cessate il fuoco a protezione dei civili".

Condanne della strage sono arrivate anche da Belgio, Egitto, Giordania e Stati Uniti. Il presidente Usa, Joe Biden, ha dichiarato ai media di temere che ciò complicherà i negoziati per una tregua.

I morti della guerra a Gaza sono più  di 30mila, un terzo bambini

Un portavoce del governo israeliano, Avi Hyman, ha definito l'accaduto una "tragedia" per cui ha accusato però gli autisti dei camion che avrebbero "investito la folla" una volta uditi gli spari. 

L'Idf ha ricostruito la dinamica dell'incidente su X, confermando che i soldati hanno sparato a dei palestinesi avvicinatisi ai loro mezzi, ma causando solo dieci vittime, mentre le altre sarebbero state causate dal saccheggio e dalla confusione che ne è seguita.

Nelle ore precedenti c'erano state 79 vittime, in particolare in attacchi ai campi profughi di Nuseirat e Bureij, che avevano portato il bilancio di quasi cinque mesi di bombardamenti nella Striscia a oltre 30.139 vittime, di cui circa 13mila minorenni, a cui vanno sommati probabilmente almeno 7 mila dispersi.

Ad essere stati uccisi nelle ultime 24 ore anche numerosi membri di Hamas, ha riferito l'esercito di Israele (le Forze di difesa israeliane, note con l'acronimo inglese Idf).

Hamas mostra tre ostaggi israeliani: "Domani saprete"

Le Brigate Al-Qassam, il braccio armato di Hamas, hanno diffuso un video di tre rapiti affermando che venerdì verrà resa nota la loro sorte. I tre uomini - identificati come Chaim Peri, 79 anni, Yoram Metzger, 80 anni, e Amiram Cooper, 84 anni - erano apparsi già in un video lo scorso dicembre.

Proprio gli ostaggi, un centinaio in vita più 31 cadaveri, sono parte dei negoziati ancora in corso a Doha, in Qatar, nonostante un accordo tra Hamas e Israele per un cessate il fuoco sembri a questo punto più lontano.

In un discorso a Beirut il 28 febbraio Ismail Haniyeh, capo politico di Hamas, ha affermato che il gruppo "mostra flessibilità nei colloqui" per un potenziale accordo che vedrebbe il rilascio degli ostaggi detenuti a Gaza e un cessate il fuoco temporaneo, ma è anche "pronto a continuare a combattere".

Haniyeh ha anche invitato il cosiddetto "asse della resistenza" a intensificare i suoi attacchi, e ha invitato i palestinesi di Gerusalemme e della Cisgiordania a recarsi alla Spianata delle Moschee nel primo giorno del Ramadan, il prossimo 10 marzo.

Usa pensano a paracadutare aiuti, colloqui sul futuro di Gaza

Dopo Egitto, Giordania, Emirati Arabi Uniti, Qatar e Francia che hanno fatto arrivare dal cielo tonnellate di aiuti umanitari sulla Striscia, anche l'amministrazione Biden sta valutando la possibilità di lanciare aiuti da aerei militari statunitensi su Gaza.

Il sito di notizie statunitense Axios ha riportato, tuttavia, che funzionari del governo hanno riconosciuto come i lanci dagli aerei avranno un effetto limitato. Un aereo militare può sganciare solo la quantità di rifornimenti equivalente a quella trasportata da uno o due camion.

Quanto al futuro della Striscia, varie fazioni politiche palestinesi sono in Russia per discutere la formazione di un governo di unità, formato da tecnici, che sostituisca quello dimissionario di Mohammad Shtayyeh.

"Non ho mai visto un'atmosfera così vicina all'unità come quella di oggi", ha dichiarato da Mosca ad Al Jazeera, il segretario dell'Iniziativa nazionale palestinese, Mustafa Barghouti: "Penso che ciò sia dovuto principalmente al fatto che le persone sentono la responsabilità dopo tutti questi massacri".

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Gaza: Stati Uniti lanciano aiuti con gli aerei, Oms nell'ospedale Al-Shifa

Gaza: Egitto, Emirati, Giordania, Qatar e Francia lanciano per via aerea tonnellate di aiuti

Gaza, Hrw: Israele non sta rispettando la sentenza della Corte dell'Onu sugli aiuti umanitari