Anniversario della guerra in Ucraina, von der Leyen e Meloni a Kiev per il G7

La presidente della Commissione europea Ursula von der Leyen con il primo ministro belga Alexander De Croo e quello polacco Donald Tusk
La presidente della Commissione europea Ursula von der Leyen con il primo ministro belga Alexander De Croo e quello polacco Donald Tusk Diritti d'autore Czarek Sokolowski/AP
Di Michela Morsa
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

Nella capitale ucraina saranno presenti anche il primo ministro belga Alexander De Croo e il primo ministro canadese Justin Trudeau. Intanto Bruxelles approva il tredicesimo pacchetto di sanzioni contro la Russia

PUBBLICITÀ

La presidente della Commissione europea sarà a Kiev questo sabato, per mostrare il sostegno europeo all'Ucraina nel giorno del secondo anniversario dell'invasione russa.

Dopo la sua visita in Polonia, dove ha annunciato che Bruxelles sbloccherà fino a 137 miliardi di euro di fondi di coesione e di recupero per Varsavia, finora congelati, Ursula von der Leyen si recherà in Ucraina. 

È in viaggio con il primo ministro belga Alexander De Crooe la presidente del Consiglio italiana Giorgia Meloni. All'incontro nella capitale ucraina è atteso anche il primo ministro canadese Justin Trudeau.

Secondo diversi media proprio in questa occasione si terrà la prima riunione del G7 presieduto dall'Italia, che sarà incentrata sulla guerra in Ucraina. Un forte segnale di sostegno. È previsto un intervento del presidente ucraino Volodymyr Zelensky.

L'Ue ha approvato il 13esimo pacchetto di sanzioni contro la Russia

Questo venerdì, alla vigilia dell'anniversario, l'Unione europea ha approvato il tredicesimo pacchetto di sanzioni contro Mosca, che include il più grande gruppo di misure in un unico lotto: 194 nomi si aggiungeranno alla lista delle sanzioni, che ne conta più di duemila. 

Durante la giornata la Commissione europea ha pubblicato una serie di tweet per elogiare la resistenza ucraina e ribadire il sostegno e la solidarietà di Bruxelles a Kiev. Inoltre, le sedi principali delle istituzioni europee si sono colorate di giallo e blu, i colori della bandiera ucraina, che è stata issata al fianco di quella europea

"Issiamo con orgoglio la bandiera ucraina nelle nostre sedi principali in solidarietà con le persone che stanno combattendo per la libertà dell'Ucraina. Sventolerà alta tutti i giorni quando l'Ucraina entrerà a far parte dell'Unione europea", si legge in un tweet. 

Un altro tweet, che mostra la bandiera ucraina illuminarsi sulla facciata del palazzo della Commissione europea a Bruxelles, recita: "Da due anni l'eroica popolazione ucraina sta difendendo senza sosta il proprio Paese dall'aggressore. Stasera il nostro quartier generale sarà adornato con i colori della bandiera ucraina in onore di coloro che la difendono. Liberare città e territori. Resistere coraggiosamente. Sfidando tutte le probabilità". 

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Ucraina, il libro per bambini scritto da una rifugiata: Kateryna di 10 anni

Guerra in Ucraina, Zelensky: "Lanceremo una nuova controffensiva"

Russia, novemila minori evacuati dalla regione di confine di Belgorod a causa degli attacchi ucraini