EventsEventiPodcasts
Loader
Seguiteci
PUBBLICITÀ

Boom di candidature per gruppi paramilitari in Georgia: saranno regolati dal ministero della Difesa

Aumento di candidature per le unità paramilitari in Georgia
Aumento di candidature per le unità paramilitari in Georgia Diritti d'autore Zurab Tsertsvadze/Copyright 2023 The AP. All rights reserved
Diritti d'autore Zurab Tsertsvadze/Copyright 2023 The AP. All rights reserved
Di Euronews
Pubblicato il
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

Il ministero della Difesa georgiano regolerà le unità di volontari paramilitari dal 2024. A seguito dei recenti conflitti nell'area geografica si è assistito a un boom di candidature

PUBBLICITÀ

Le organizzazioni di volontari militari operano in Georgia dal 2007, ma recentemente l’interesse per questa attività è aumentato. L'aggravarsi delle crisi globali, in particolare l’invasione russa in Ucraina e le recenti guerre tra Armenia e Azerbaigian, hanno portato a un rapido aumento di candidature per le unità paramilitari.

"La motivazione è uno strumento potente tra i giovani. Abbiamo sempre avuto candidati, sia a Tbilisi che nelle regioni. Tuttavia, l'aggravarsi delle situazioni di conflitto in Nagorno Karabakh e, soprattutto in Ucraina, ha influenzato il numero di richiedenti", ha detto Paata Gigauri, funzionario della Legione Giorgi Mazniashvili, una delle unità operanti nel Paese.

Paata Gigauri della Legione Giorgi Mazniashvili
Paata Gigauri della Legione Giorgi MazniashviliEuronews
Unità paramilitari durante un addestramento in Georgia
Unità paramilitari durante un addestramento in GeorgiaEuronews

Per la prima volta nel prossimo codice di difesa della Georgia apparirà il termine “volontario”.Una nuova figura giuridica di pubblico servizio verrà istituita dal Ministero della difesa da gennaio 2024. In questo modo le organizzazioni saranno subordinate al Ministero, i volontari, però, non avranno lo status di dipendenti pubblici e saranno considerati riservisti durante le ostilità.

"Un capitolo speciale definisce il loro status che sarà di volontario e saranno considerati civili", ha detto il viceministro della Difesa Grigol Giorgadze. 

Viceministro della Difesa della Georgia, Grigol Giorgadze
Viceministro della Difesa della Georgia, Grigol GiorgadzeEuronews

"Saranno sostenuti in molti modi. Verranno formati ed equipaggiati. L'obiettivo principale di questa riforma è rafforzare la riserva militare".

Al momento in Georgia operano circa 10 organizzazioni di volontari. La più grande conta quasi 2000 cittadini. Negli ultimi anni sono state attivamente impegnate in situazioni di emergenza e con la nuova riforma potranno ricevere un migliore addestramento per affrontare guerre e conflitti.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Georgia, vandalizzata icona religiosa raffigurante Stalin: proteste furiose a Tbilisi

Celebrazioni a Tblisi per la decisione dell'Ue di concedere alla Georgia lo status di candidato

Guerra in Ucraina: Kiev colpisce raffineria russa a Krasnodar, un morto a Belgorod e uno nel Donetsk