This content is not available in your region

Ucraina: tregua violata 1500 volte, Zelensky invita Putin a incontrarsi

Access to the comments Commenti
Di euronews
euronews_icons_loading
Forze armate ucraine 19.2.2022
Forze armate ucraine 19.2.2022   -   Diritti d'autore  STR/AFP or licensors

1500 violazioni della tregua in un solo giorno nell'Ucraina orientale secondo l'Osce. Piovono le bombe, la tregua è finita, ci sono già delle vittime: di volta in volta i separatisti filorussi e Kiev si accusano reciprocamente di aver attaccato per primi. Questo sabato sono piovute bombe anche sul ministro degli interni ucraino andato a visitare la linea del fronte nelle repubbliche separatiste filorusse insieme a un gruppo di giornalisti occidentali. Mai, da quando il presidente russo Vladimir Putin ha iniziato a raggruppare soldati verso il confine ucraino facendo temere al mondo un'altra invasione, la situazione era stata così tesa.

Berlino invita i tedeschi a lasciare Kiev

Questo sabato anche Berlino ha invitato tutti i tedeschi presenti in città a lasciare Kiev, la Nato ha trasferito il suo personale da Kiev a Bruxelles e Lviv, qui i britannici hanno trasferito la loro ambasciata. Berlino, tuttavia è più prudente di Washington: se il presidente americano è convinto che un'invasione russa è prossima, non ha affermato lo stesso la ministra degli esteri tedesca alla conferenza sulla sicurezza di Monaco. E se le agenzie russe denunciano che all'alba di domenica la periferia di Donetsk è stata bombardata, il rappresentante per la politica estera dell'unione europea Josep Borrel afferma che non ci sono motivi per credere che gli ucraini stiano per attaccare. Cosa accadrà, cosa vuole il presidente russo Putin nessun davvero lo sa, afferma la ministra degli esteri tedesca.

Zelensky propone a Putin un incontro

Intanto il presidente ucraino ha fatto un appello a Putin dalla conferenza per la sicurezza di Monaco: "Non so cosa voglia il presidente russo. Per questo propongo di incontrarci". 

Non so cosa voglia il presidente russo. Per questo propongo di incontrarci
Volodymyr Zelensky
presidente ucraino

Zelensky ha detto al presidente francese Macron, che si appresata a parlare con Putin, che non ha intenzione di rispondere alle provocazioni russe, ma ha sottolineato che l'Ucraina è lo scudo d'Europa davanti all'esercito russo "difendeteci o faremo da soli", ha detto. Intanto i russi delle regioni separatiste d'Ucraina continuano la loro fuga ad est, destinazione Rostov che ha dichiarato lo stato d'emergenza per l'alto numero di profughi.