EventsEventiPodcasts
Loader
Find Us
PUBBLICITÀ

Armenia-Azerbaijan: Yerevan annuncia il cessate il fuoco

I combattimenti tra forze azere e armene in una foto del novembre 2020
I combattimenti tra forze azere e armene in una foto del novembre 2020 Diritti d'autore AP/Copyright 2020 The Associated Press. All rights reserved
Diritti d'autore AP/Copyright 2020 The Associated Press. All rights reserved
Di Euronews
Pubblicato il Ultimo aggiornamento
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

In precedenza erano stati uccisi 15 soldati armeni. Gli scontri sono avvenuti nella regione di confine tra i due Paesi

PUBBLICITÀ

L'Armenia annuncia una tregua con l'Azerbaijan, mediata da Mosca, dopo l'acuirsi delle tensioni tra i due Paesi. Martedì Yerevan aveva fatto sapere che 15 soldati armeni erano stati uccisi e altri 12 catturati dalle forze azere, che avevano lanciato un attacco nella zona di confine e invaso il territorio nazionale. Bruxelles aveva chiesto alle due parti "una de-escalation e un cessate il fuoco totale".

"Tra il silenzio dei nostri partner della comunità internazionale, l'Azerbaijan e i suoi sostenitori continuano le loro azioni aggressive", ha detto Nikol Pashinyan, Primo ministro armeno. "La mia Mvalutazione è inequivocabile: l'Azerbaigian e i suoi sostenitori stanno prendendo di mira la nostra sovranità, la nostra statualità, la nostra indipendenza".

Di tutt'altra opinione Baku: "Per prevenire un attacco da parte delle forze armate armene, le nostre unità nel sud ovest hanno immediatamente preso delle misure", ha dichiarato Anar Aivazov, portavoce del Ministero della Difesa azero. "Inizialmente, è stato limitato il movimento degli armeni, danneggiando anche i loro mezzi. Il dispositivo anticarro armeno e il mortaio sono stati distrutti".

L'anno scorso migliaia di persone sono morte durante il conflitto tra Armenia e Azerbaijan, per il territorio conteso del Nagorno-Karabakh. Conflitto conclusosi grazie a un accordo di pace mediato dalla Russia, ma che non ha spento del tutto le tensioni.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Armenia, nuove proteste per il Nagorno-Karabakh

La Corte Internazionale di Giustizia ordina ad Azerbaigian e Armenia: no all'odio razziale

Armenia-Azerbaigian: "Accordo per la demarcazione del confine"