ULTIM'ORA
This content is not available in your region

Il "giro d'Europa" del vaccino: da Praga a Vienna, da Bucarest a Budapest, da Lubiana e Bratislava

Di Cristiano Tassinari  & Euronews Hungary - AP
euronews_icons_loading
Il "giro d'Europa" del vaccino: da Praga a Vienna, da Bucarest a Budapest, da Lubiana e Bratislava
Diritti d'autore  Petr David Josek/Copyright 2020 The Associated Press. All rights reserved
Dimensioni di testo Aa Aa

Il "tour europeo" del vaccino ha toccato quasi tutti paesi, compresi quelli dell'Europa dell'est.

Repubblica Ceca: nuove restrizioni

Passato il Natale, il governo della Repubblica Ceca ha alzato il livello di allarme epidemiologico: il numero di persone infettate dal Coronavirus è aumentato durante la settimana, quindi fino al 10 gennaio potranno restare aperti solo negozi di alimentari e farmacie.
Praga è deserta.
Le restrizioni si applicano anche a Capodanno. In Repubblica Ceca, dall'inizio dell'epidemia, oltre 11.000 persone sono morte a causa del Covid-19.
Le vaccinazioni sono iniziate questa domenica.

Austria: "Il vaccino primo passo verso la vittoria sulla pandemia"

In Austria, una donna di 84 anni, Theresia Hofer, è stata la prima vaccinata di tutto il paese.

AP Photo
Theresia Hofer mentre fa il vaccino.AP Photo

"Voglia di tornare alla vita normale"

Il cancelliere Sebastian Kurz (34 anni) ha dichiarato: "Ha già voglia di rivedere la sua famiglia e i suoi nipoti, e finalmente vuole tornare a condurre una vita normale. Credo che i suoi desideri siano anche quelli di tutti noi".

Kurz ha definito il 27 dicembre un giorno storico. Secondo il cancelliere austriaco, la vaccinazione è l'inizio della vittoria sulla pandemia.

Ronald Zak/Copyright 2020 The Associated Press. All rights reserved.
Il cancelliere austriaco Sebastian Kurz.Ronald Zak/Copyright 2020 The Associated Press. All rights reserved.

Romania: prima vaccinazione per l'infermiera in prima linea

In Romania, gli operatori sanitari hanno ricevuto i primi vaccini.
La prima ad essere vaccinata è stata Mihaela Anghel, un'infermiera dell'ospedale Matei Balş di Bucarest, intervenuta in marzo nella cura del primo paziente romeno di Coronavirus.

Da lunedì, 150 mila vaccini saranno disponibili ogni settimana, a cominciare dai residenti delle case di cura per anziani.

AP Photo
L'infermiera Mihaela Anghel, la prima romena a ricevere il vaccino.AP Photo

Slovacchia: il governo dà il buon esempio

In Slovacchia, la presidente Zuzana Čaputová e i membri del governo hanno dato il buon esempio: sono stati vaccinati domenica, insieme a centinaia di operatori sanitari.
Il ministro della salute slovacco ha dichiarato che altri 150.000 vaccini dovrebbero arrivare già a gennaio.

Slovenia: vaccinazione di massa per gli insegnanti

Joze Pelko, residente di una casa di cura per anziani, è il primo vaccinato della Slovenia.
Le restrizioni nel paese saranno allentate a partire da lunedì, e il prossimo fine settimana il governo sloveno organizzerà una vaccinazione di massa per gli insegnanti, condizione indispensabile prima della riapertura delle scuole.

AP Photo
Joze Pelko, il primo sloveno a vaccinarsi.AP Photo

Ungheria: il primo paese dell'UE a cominciare le vaccinazioni

In Ungheria le vaccinazioni sono iniziate già sabato, il giorno di Santo Stefano, bruciando in velocità gli altri paesi dell'Unione europea.
Gli operatori sanitari in prima linea, anche in Ungheria, hanno ricevuto per primi il vaccino.
Il ministro ungherese della salute ha annunciato che per Capodanno sono in arrivo altre 35.000 dosi di vaccini.