ULTIM'ORA
This content is not available in your region

Covid-19: la Germania vede crescere i contagi ma guarda alla Fase 2

euronews_icons_loading
Covid-19: la Germania vede crescere i contagi ma guarda alla Fase 2
Diritti d'autore  AP
Dimensioni di testo Aa Aa

La Fase 2 in Austria

Un passo ampio verso la Fase due ma la cautela non è mai troppo anche per l'Austria che ha annunciato le date della riapertura a partire dal prossimo 1 maggio. Restano le misure di sicurezza, mascherina e distanziamento sociale mentre attività come ristoranti, gastronomia e alberghi riapriranno rispettivamente il 15 e il 29 maggio.

Un'accelerata dovuta all'indice R0 che indica il tasso di contagio che si è portato stabilmente sotto l'1. Per il ministro austriaco alla Salute, Rudolf Anschober:

"Questo fattore chiave, che è così importante per noi,[R0] appunto, rispecchia le nostre aspettative e non si è sviluppato negativamente a causa delle vacanze di Pasqua e della prima apertura di negozi, negozi per la casa e centri di giardinaggio ".

Il ministro dell'Interno, Karl Nehammer, ha confermato che alla mezzanotte del 30 aprile smetteranno di essere in vigore le restrizioni che vietano l'uscita di casa dei cittadini. Restano valide le misure del distanziamento fisico, almeno un metro tra le persone e coprire naso e bocca nei negozi e nei mezzi di trasporto pubblico.

Da maggio saranno inoltre consentite manifestazioni con 10 partecipanti e funerali con 30 persone. Nei negozi raddoppia il numero dei clienti, da una persona ogni 20 metri quadri a una ogni 10. Dal 2 maggio riapertura graduale anche delle attività commerciali.

I ristoranti e le gastronomia riaprono il 15 maggio, ferme restando le misure di sicurezza che verranno pubblicate nel dettaglio mercoledì 29 aprile.

In Germania

Altri dati invece in Germania, dove quest'indice è cresciuto all'indomani del primo allentamento delle misure di sicurezza portandosi a 1, il che vuol dire che una persona contagia una persona, dato che a inizio mese si attestava intorno allo 0,5.

Anche se nel tardo pomeriggio di martedì, l'istituto Robert Koch comunicava che l'indice di contagio R0 in Germania è di nuovo lievemente sceso allo 0,9, rendendo noti i dati aggiornati e precisando che il valore 1, riferito martedì mattina in conferenza stampa, era relativo alla giornata di ieri.

Si moltiplicano gli inviti delle autorità pubbliche a stare a casa quanto più possibile.

Il presidente dell'istituto Robert-Koch Lothar Wieler riconosce che "vogliamo tutti tornare alla normalità, anche se sarà una nuova normalità, e anche se andiamo verso un allentamento delle misure è bene cercare di garantire e conservare i risultati raggiunti".

Martedì l'istituto Koch confermava 156,337 casi di Covid-19 con 110 morti nelle ultime 24 ore che portano il totale dei decessi a 5913. Sono 1018 invece i nuovi casi.

Mentre l'uso delle mascherine diventa obbligatorio, la Germania ha riavviato l'industria dell'automotive e questo 27 aprile sono iniziati gli esami di maturità.

La cancelliera Angela Merkel, che rivedrà le restrizioni con i leader dei vari Laender questo giovedì 30 aprile, ha chiesto la settimana scorsa ai tedeschi di dar prova di resistenza e disciplina contro il coronavirus che ha precisato è ancora nella sua fase iniziale.