EventsEventiPodcasts
Loader

Find Us

PUBBLICITÀ

In Germania nasce un social network solidale

In Germania nasce un social network solidale
Diritti d'autore Euronews
Diritti d'autore Euronews
Di Euronews
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

Come mettere in contatto tutte la associazioni caritative e di aiuto per combattere meglio il coronavirus

PUBBLICITÀ

Creato in Germania un social network per aiutare.

E' una scena abbastanza comune quella di tante persone in fila in attesa di una distribuzione di cibo oppure di una zuppa di pollo. Tanti vivono nelle strade di Berlino e con la pandemia di coronavirus molte di loro sono ancora di più a rischio.

Dic eun giovane volontario: "L'idea è quella di aiutare quanta piu' gente possibile. La crisi colpisce le persone e tanti vorrebbero dare una mano e contribuire a uscire da questa situazione".

Malgrado le nuove regole che continuano a costringere le persone in case e limitare la loro possibilità di movimento, ci sono tanti che vogliono aiutare. Questa rete sociale mette in contatto tutte quelle iniziative di volontari che vogliono fare qualcosa in quest'epoca di Coronavirus. Ci sono delle cucine popolari, distribuzione oppure ostelli per i senzatetto, e tutti sono sotto l'ombello di Govolunteer, l'organizzazione che si prefigge quelli che sono in difficoltà.

Fra le iniziative anche i "recinti della solidarietà" dove la gente appende buste e pacchetti il cui contenuto puo' essere utilizzato dai meno fortunati.

Questo mentre la Germania ha autorizzato una parziale riapertura dei luoghi pubblici questo lunedi' venti aprile dopo un mese di confinamento. Pur mantenendo il distanziamento sociale.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Germania-Scozia 5 a 1, i padroni di casa vincono il match di apertura degli Europei Uefa 2024

Euro 2024: date, gruppi e favoriti del campionato al via oggi

Germania: allerta ai massimi livelli in vista degli Euro 2024