ULTIM'ORA
This content is not available in your region

L'Austria inizia a riaprire

euronews_icons_loading
L'Austria inizia a riaprire
Diritti d'autore  Ronald Zak/Copyright 2020 The Associated Press. All rights reserved.
Dimensioni di testo Aa Aa

In Austria è iniziata la fase 2 dell’emergenza Coronavirus, con la quale il governo ha permesso la riapertura dei negozi più piccoli come primo passo verso il ritorno alla normalità.

Si ricominciano a vedere persone in giro che pero' indossano le mascherine obbligatorie sia per accedere ai negozie e ai supermercati, sia su taxi e mezzi pubblici, in modo da limitare il più possibile il contagio.

Questi i commenti di alcuni cittadini: "Le persone non possono restare chiuse per sempre".

"Credo sia una cosa positiva. E' necessario tornare alla vita normale".

"Bisogna dare uno sguardo anche all'economia".

"Spero che il governo non si dia la zappa sui piedi con questa decisione".

Al ministero della sanità sono convinti che il paese abbia superato con successo la fase uno dell'epidemia.

Cosi' uno dei portavoce del ministero: "L'austria è stata uno dei paesi piu' colpiti, ma siamo stati capaci di reagire e non abbiamo messo a rischio il nostro sistema sanitario nazionale. Una cosa che che ci differenzia da Italia, Francia, Spagna o persino dagli Stati Uniti. Questo ha anche a che fare con una strategia differente quando si tratta di testare, perché noi abbiamo decentralizzato questa operazione".

Tuttavia il governo afferma che il virus non è stato debellato. Il ritorno alla normalità potrebbe interrompersi da un momento all'altro.

"Con la riapertura dei negozi", afferma il nostro inviato, "l'Austria vuole aiutare la propria economia e trnare lentamente alla normalità, ma esiste il rischio che il numero di contagiati torni a salire".