ULTIM'ORA
This content is not available in your region

Covid-19: in attesa della fase 2, come si preparano i Paesi europei

euronews_icons_loading
Virus Outbreak France
Virus Outbreak France   -   Diritti d'autore  Copyright 2020 The Associated Press. All rights reserved   -   Francois Mori
Dimensioni di testo Aa Aa

Il dibattito infiamma in tutta Europa su come procedere con la fase due, la fase che vedrà il riavvio graduale delle attività economiche. Quanto graduale e secondo quali parametri domande che in alcuni Paesi aspettano ancora risposta.

La sicurezza resta prioritaria anche in questa fase, come conferma il ministro tedesco per l'economia Peter Altmaier: "Ho chiesto molta comprensione, ho chiesto di stare attenti a non subire battute d'arresto nella nostra lotta contro la corona nella fase di riapertura."

La Danimarca ha già inserito la seconda, come molti Paesi del nord Europa. E Randi Reinhold, proprietaria dell'omonima boutique non può che essere fiduciosa: "E' come avere Natale e compleanno insieme, è semplicemente fantastico. Tu puoi riaprire il tuo negozio e adesso più persone possono riprendere la propria attività".

Scalda i motori l'Italia che vede nel 3 maggio una possibile data per pigiare il pulsante start, anche se la situazione epidemiologica consiglia ancora estrema cautela.

In Francia l'11 maggio è la data del via, qui in teoria riaprono anche le scuole materne e elementari. Mentre le attività aperte al pubblico si organizzano. Laurent Crochemore, direttore commerciale di "Repaire de Bacchus" : "Abbiamo riaperto dopo un mese di chiusura, abbiamo cambiato varie cose: come canalizzare l'ingresso dei clienti e trovare il modo di proteggere i nostri inservienti".

Riaperti in Francia anche i fiorai, prima che tutto appassisca.

Anche e soprattutto il morale.