EventsEventi
Loader

Find Us

FlipboardLinkedin
Apple storeGoogle Play store
PUBBLICITÀ

Italia, Francia e Spagna, attenzione ai borseggiatori seriali. Troppi turisti presi di mira

Fontana di Trevi, Roma
Fontana di Trevi, Roma Diritti d'autore Jeff Ackley
Diritti d'autore Jeff Ackley
Di Rebecca Ann Hughes
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Questo articolo è stato pubblicato originariamente in inglese

Ecco quali sono i Paesi europei dove il rischio di essere derubati è più alto. Attenzione a portafogli e smartphone

PUBBLICITÀ

Migliaia di persone, ogni anno, si trovano ad affrontare l'incubo di essere rapinati mentre sono in vacanza all'estero. I turisti sono spesso presi di mira da scaltri borseggiatori. u

Questo accade soprattutto nelle zone affollate e nei pressi delle attrazioni turistiche più popolari dove le persone devono essere particolarmente vigili e attente per evitare di essere derubati.

Ecco allora che ci si chiede come fare per proteggersi da episodi sgradevoli.

Qual è il Paese europeo con il maggior numero di borseggi?

Gli esperti di comparazione delle assicurazioni di viaggio di Quotezone.co.uk hanno pubblicato un rapporto sui Paesi europei in base al rischio di essere derubati e borseggiati.

La società ha utilizzato le recensioni dei viaggiatori per calcolare il numero di casi di borseggio nelle cinque principali attrazioni turistiche di ciascun Paese.

Secondo l'European Pickpocket Index di Quotezone, la destinazione con la più alta probabilità di essere vittime dei borseggiati è l'Italia.

Tra le zone più a rischio ci sono il Colosseo, la Fontana di Trevi o il Pantheon a Roma, il  Duomo di Milano e la Galleria degli Uffizi a Firenze. Qui è stato denunciato il furto di oggetti in 1.906 recensioni online nel 2022.

Questo equivale a 463 menzioni di borseggi per ogni milione di visitatori delle principali attrazioni turistiche italiane - la percentuale più alta di tutti i Paesi europei.

La Francia è al secondo posto per numero di menzioni di borseggio, 283 per 1 milione di visitatori. Tutte e cinque le attrazioni monitorate da Quotezone si trovavano nella capitale Parigi.

I Paesi Bassi si sono classificati al terzo posto nell'indice dei borseggi.

Nonostante la reputazione di Barcellona, considerata la patria dei borseggiatori scaltri, la Spagna si è classificata solo al sesto posto. Le recensioni hanno registrato un numero di furti cinque volte inferiore rispetto all'Italia.

I Paesi con il minor numero di segnalazioni di borseggi sono stati la Repubblica d'Irlanda, con 30 menzioni per 1 milione di visitatori, e la Polonia, con 18.

I modi migliori per proteggersi dai borseggiatori

"I furti possono avvenire ovunque e i luoghi di interesse turistico sono particolarmente adatti ai criminali che prendono di mira i portafogli e le borse dei vacanzieri mentre sono impegnati a visitare i siti", afferma Greg Wilson, fondatore e CEO di Quotezone.

"Le attrazioni come la Torre Eiffel a Parigi e la Fontana di Trevi a Roma sono il il posto migliore per i borseggiatori perché possono muoversi in modo più discreto tra la folla".

Wilson raccomanda sempre ai turisti di lasciare gli oggetti di valore, come i gioielli costosi, nella cassaforte dell'hotel dove pernottano. Suggerisce anche di viaggiare con una borsa a tracolla sicura con cerniera sempre chiusa, borse dove tenere smartphone e portafogli.

"Si deve di non lasciare mai gli effetti personali incustoditi, perché le compagnie di assicurazione viaggi richiedono ai viaggiatori una "ragionevole cura" e potrebbero non accettare le richieste di risarcimento per furto se gli oggetti sono stati lasciati incustoditi", avverte.

"È anche importante ricordarsi di fare una denuncia alla polizia per lo smarrimento o il furto di un oggetto se si è stati borseggiati, in quanto ciò supporterà la richiesta di risarcimento dell'assicurazione".

È anche una buona idea avere copie di documenti importanti e conservarli online. Consigliato anche scaricare un'applicazione "Trova il mio telefono" assicurandosi che tutti i dati siano sottoposti a backup e che le foto vengano caricate automaticamente su un archivio online in caso di furto del telefono.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Il governo Meloni al terzo decreto-legge sull'immigrazione irregolare, focus sui rimpatri

Turbolenza volo Londra-Singapore, un morto e decine di feriti: Boeing colpito da fenomeno noto come Cat

La classifica degli aeroporti più puliti al mondo, solo uno è in Europa