EventsEventi
Loader

Find Us

FlipboardLinkedin
Apple storeGoogle Play store
PUBBLICITÀ

"Il topless è autorizzato nelle piscine pubbliche catalane", il richiamo del governo locale

Una donna galleggia in una piscina durante una giornata estiva a Madrid, in Spagna, domenica 28 agosto 2016\.
Una donna galleggia in una piscina durante una giornata estiva a Madrid, in Spagna, domenica 28 agosto 2016\. Diritti d'autore Daniel Ochoa de Olza/AP
Diritti d'autore Daniel Ochoa de Olza/AP
Di Euronews Travel
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Questo articolo è stato pubblicato originariamente in inglese

Il governo catalano ha ricordato alle piscine pubbliche che non possono vietare il topless alle donne.

PUBBLICITÀ

Il diritto di nuotare senza top è sancito dalla legge catalana sull'uguaglianza dal 2020. Ma diverse piscine pubbliche continuavano a respingere le donne che esercitavano questo diritto. Il Dipartimento per l'Uguaglianza e il Femminismo del governo catalano ha scritto una lettera ai municipi e alle città per ricordare loro l'obbligo di permettere alle donne di nuotare in topless, indipendentemente dal sesso.

Impedire alle donne di mettersi in topless "esclude una parte della popolazione e viola la libera scelta di ogni persona riguardo al proprio corpo", si legge nella lettera. "Le autorità locali devono impedire le discriminazioni, per qualsiasi motivo, compresi il sesso o il genere, le convinzioni religiose o l'abbigliamento".

Le piscine che non rispettano la legge sull'uguaglianza potrebbero rischiare una multa di 500.000 euro.

"Siamo davvero felici"

Il gruppo femminista Mugrons Lliures (Capezzoli liberi) ha accolto con favore la decisione. "Si tratta di una questione di parità di genere: gli uomini potevano [andare in topless] e le donne no", ha detto la portavoce Mariona Trabal.

"Non sappiamo perché ci abbiano messo tanto tempo, ma siamo molto contenti".

canva
Swimming topless has long been accepted practice at Spain's beachescanva

E alcuni frequentatori delle piscine catalane condividono questa opinione. "Io andrei in topless, certo che sì, e molte volte mi è stato detto di coprirmi", dichiara una donna spagnola all'EBU. "Ognuno dovrebbe essere libero di portare il pezzo sopra del costume se non se la sente, capisco che in una piscina privata si è soggetti a ciò che decide il proprietario, ma nelle piscine pubbliche le regole devono essere identiche per uomini e donne", ha concordato un altro degli ospiti della piscina pubblica.

L'anno scorso il governo catalano di sinistra ha lanciato una campagna per normalizzare il topless delle donne che lo desiderano. "La sessualizzazione delle donne inizia da giovani e ci accompagna per tutta la vita. Il fatto che dobbiamo coprirci il seno in alcuni spazi ne è la prova", recitava un video pubblicato nell'ambito della campagna.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Turbolenza volo Londra-Singapore, un morto e decine di feriti: Boeing colpito da fenomeno noto come Cat

La classifica degli aeroporti più puliti al mondo, solo uno è in Europa

Due terzi degli adulti del Regno Unito non conoscono il nuovo sistema di ingressi/uscite dell'Ue