EventsEventiPodcasts
Loader
Seguiteci
PUBBLICITÀ

Caldo estremo: quali sono gli effetti sul corpo?

Un uomo riposa durante una calda e soleggiata giornata estiva a Madrid, in Spagna, mercoledì 19 luglio 2023.
Un uomo riposa durante una calda e soleggiata giornata estiva a Madrid, in Spagna, mercoledì 19 luglio 2023. Diritti d'autore AP Photo/Manu Fernandez
Diritti d'autore AP Photo/Manu Fernandez
Di Giulia Carbonaro
Pubblicato il
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Questo articolo è stato pubblicato originariamente in inglese

Nemmeno il sudore, il sistema di raffreddamento interno del nostro corpo, può proteggerci. Alcuni consigli su come difendersi dal calore

PUBBLICITÀ

Sono state registrate due settimane di caldo torrido in gran parte dell'Europa meridionale: paesi come l'Italia, la Spagna e la Grecia hanno "bruciato" con temperature superiori ai 30 gradi.

Martedì la Sardegna ha raggiunto i 44 gradi, Roma i 40. Il caldo torrido ha portato le autorità italiane a diramare un'allerta meteo rossa per 23 delle 27 città principali nella giornata di mercoledì, esortando la popolazione a mantenersi fresca e idratata e a rimanere in casa nelle ore più calde della giornata.

Per quanto la maggior parte delle persone ami le giornate calde e soleggiate, non è a questo scenario che assomiglia la tanto desiderata stagione estiva. Infatti, questo livello di calore è eccessivo per il nostro corpo. Nei casi più lievi, il calore fa sudare e fa gonfiare mani e piedi in modo fastidioso. Nei più gravi, può causare confusione, convulsioni e persino svenimenti.

Cosa succede al corpo in condizioni di caldo estremo?

L'obiettivo del nostro corpo è mantenere una temperatura interna di circa 37 gradi.

"Il corpo lavora molto per difendere la sua temperatura interna, non ama che cambi", ha dichiarato a Euronews Lewis Halsey, uno dei ricercatori dell'Università di Roehampton che ha condotto un recente studio sulla "temperatura critica superiore", ovvero la temperatura massima che il corpo umano può raggiungere prima di iniziare a funzionare male.

Quando fa più caldo, il corpo lavora di più per tornare alla sua temperatura standard, aprendo maggiormente i vasi sanguigni vicino alla pelle per disperdere calore e sudare.

"Il sudore è la nostra risposta chiave, l'unico modo per affrontare il caldo", ha dichiarato a Euronews Julie Davies, docente presso la UCL Global Business School for Health.

Tiziana FABI/AFP
A tourist takes a picture in front of a pharmacy's sign indicating the current outside temperature of 46 degrees Celsius near the Scalinata di Trinità dei Monti.Tiziana FABI/AFP

I liquidi persi con il sudore devono essere in qualche modo sostituiti bevendo più acqua. Se non si riesce a fare, ci si può disidratare, condizione che può portare a vertigini e senso di svenimento, il cosiddetto "esaurimento da calore".

I sintomi dello stress da calore e dell'esaurimento da calore possono includere vertigini, nausea, svenimento, confusione, stanchezza, sudorazione abbondante, mal di testa e crampi muscolari, secondo il National Health Service (Nhs) del Regno Unito.

Se la temperatura corporea supera il suo limite massimo - che è stato identificato da Halsey e dai suoi colleghi come compreso tra 40 e 50 gradi - si può andare incontro a un colpo di calore, che può causare il gonfiore e il malfunzionamento degli organi interni, con esiti potenzialmente fatali.

"A una certa temperatura non si riesce a sudare abbastanza per mantenere il corpo fresco", ha detto Davies. "Se si superano i 35 o 37 gradi di temperatura, si rischia un attacco di cuore o un colpo di calore".

"Il sistema nervoso è meno efficace. Se si genera un'aritmia (un ritmo cardiaco anomalo) con il cuore che non pompa più il sangue in modo efficace in tutto il corpo perché fuori sincrono, questo potrebbe causare bassi livelli di ossigeno. Se i livelli di ossigeno al cervello non sono difesi, sono guai seri".

Secondo un recente rapporto, la scorsa estate in Europa sono morte circa 61.000 persone a causa del caldo estremo.

Un recente studio condotto a New York ha inoltre rilevato che il caldo può esacerbare le malattie mentali: i ricercatori hanno scoperto che nelle giornate più calde aumentava il numero di visite di emergenza in ospedale da parte di pazienti affetti da ansia, schizofrenia, demenza e abuso di sostanze.

Chi è più a rischio?

"Siamo tutti vulnerabili agli impatti del caldo estremo, ma alcuni di noi sono più vulnerabili di altri", ha dichiarato a Euronews Raquel Nunes, dell'Università di Warwick nel Regno Unito.

PUBBLICITÀ

"I più anziani, i neonati e i bambini piccoli, le donne incinte, gli individui con condizioni di salute critiche preesistenti, le persone svantaggiate dal punto di vista socioeconomico e i senzatetto sono alcuni esempi", ha proseguito.

"Tuttavia, altri fattori possono contribuire all'impatto del caldo, come l'isolamento sociale e la qualità delle abitazioni".

Cecilia Fabiano/LaPresse via AP
Tourists try to cool off by a water fan outside the ancient Colosseum, in Rome, Wednesday, July 19, 2023.Cecilia Fabiano/LaPresse via AP

I soggetti più vulnerabili sono spesso a maggior rischio di malattie e di decessi legati al caldo, ma questi impatti sono prevenibili ed evitabili, ha aggiunto Nunes. "Per proteggere questi individui ad alto rischio, è essenziale attuare strategie e interventi personalizzati e mirati".

Per fare ciò, abbiamo bisogno di un "approccio multi-sociale", ha detto Nunes, "che coinvolga la comunità, le iniziative di salute pubblica, la pianificazione urbana e la collaborazione tra le agenzie governative e le organizzazioni comunitarie".

PUBBLICITÀ

Cosa fare quando fa caldo?

La cosa più importante è stare il più possibile al riparo dal sole, soprattutto nelle ore più calde della giornata, come raccomanda l'Organizzazione mondiale della sanità (Oms). E ancora: rimanere all'ombra, non lasciare bambini o animali nei veicoli parcheggiati, evitare di allenarsi all'aperto nelle ore più calde della giornata e cercare di rinfrescare la casa di notte, se possibile. Tenere le tende o le tapparelle abbassate al mattino per evitare che la casa si riscaldi.

L'Oms raccomanda di indossare abiti larghi anziché aderenti e di evitare bevande zuccherate, alcoliche o contenenti caffeina.

AFP
A woman drinks in Skopje, on July 18, 2023, as Europe braces for record-smashing heat.AFP

"L'idratazione è molto importante", ha detto Davies. "Non fate sforzi, fate un bagno freddo, chiudete le finestre quando c'è il sole. Non cucinate. Se potete, lavorate presto o tardi".

In caso di malori provocati dal caldo, l'Oms raccomanda di spostarsi in un luogo fresco, reidratarsi e misurare la temperatura corporea per almeno mezz'ora. Se la temperatura corporea rimane elevata, è necessario rivolgersi a uno specialista.

PUBBLICITÀ
Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Troppo caldo per lavorare: cosa dice la legge?

L'Europa meridionale brucia. Il caldo record alimenta gli incendi

Cinque oggetti comuni da evitare per ridurre l'esposizione ai Pfas