EventsEventi
Loader

Find Us

FlipboardLinkedin
Apple storeGoogle Play store
PUBBLICITÀ

Smart speaker e baby monitor: quando la tecnologia nelle nostre case aiuta i maltrattatori domestici

Gli altoparlanti intelligenti sono tra i dispositivi utilizzati per consentire gli abusi domestici.
Gli altoparlanti intelligenti sono tra i dispositivi utilizzati per consentire gli abusi domestici. Diritti d'autore AP Photo/Elaine Thompson, File
Diritti d'autore AP Photo/Elaine Thompson, File
Di Scott Reid
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Questo articolo è stato pubblicato originariamente in inglese

Un rapporto del governo britannico ha rilevato che i dispositivi vengono utilizzati per "monitorare, molestare, costringere e controllare" le vittime, raccogliendo registrazioni e immagini.

PUBBLICITÀ

Tecnologie intelligenti come fitness tracker, altoparlanti intelligenti, baby monitor e persino account Netflix vengono utilizzate dai maltrattatori domestici per controllare le loro vittime.

I risultati della commissione Cultura, Media e Sport del Parlamento britannico, pubblicati in un rapporto lunedì, sono stati descritti dalla presidente della commissione, Dame Caroline Dinenage, come "veramente agghiaccianti".

"Il governo deve considerare prioritaria la collaborazione con i produttori per affrontare la questione degli abusi facilitati dalla tecnologia, perché questa situazione in futuro non potrà che peggiorare", ha aggiunto.

La commissione ha riscontrato che la stragrande maggioranza dei casi di abuso domestico presenta quello che la commissione definisce "un qualche elemento informatico". Questo include l'uso di spyware, persone che monitorano i movimenti e raccolgono registrazioni e immagini di altri.

"I maltrattatori spesso installano una serie di dispositivi in casa", ha dichiarato Jessica Eagleton, responsabile delle politiche e degli affari pubblici dell'associazione Refuge, alla commissione per la sicurezza dei prodotti e le infrastrutture di telecomunicazione.

"Di recente abbiamo incontrato una donna il cui ex partner aveva acquistato tutta una serie di dispositivi, tra cui telecamere intelligenti, un campanello intelligente, un termostato intelligente - tutti questi tipi di cose. Lei e suo figlio si sentivano costantemente monitorati e parlavano di quanto fossero esausti per la costante sorveglianza".

Anche i minorenni coinvolti negli "abusi tecnologici"

Refuge ha anche riferito che "i dispositivi regalati ai bambini vengono utilizzati per continuare a esercitare il controllo dopo la separazione e possono consentire all'aggressore di accedere a informazioni audiovisive, ma anche di tracciare l'indirizzo del nuovo luogo in cui l'ex partner si è rifugiato".

È stata sollevata anche la preoccupazione per il pericolo che le vittime possano involontariamente rivelare la loro posizione lasciando i loro dispositivi e account collegati.

"Le persone ora devono anche pensare che se se ne vanno di casa, i loro apparecchi saranno ancora collegati agli altri dispostivi", rendendole dunque più facilmente localizzabili, ha detto la dottoressa Leonie Tanczer dell'University College di Londra.

"È interessante notare che spesso i maltrattatori riescono a trovare il nuovo indirizzo delle donne attraverso il loro account Netflix, perché dimenticano di essere ancora connesse", ha aggiunto.

La commissione ha riconosciuto che non esiste una soluzione magica per affrontare l'abuso tecnologico, ma ha concluso: "Il governo può fare di più per affrontarlo migliorando la risposta della giustizia penale, sensibilizzando l'opinione pubblica e convocando l'industria per garantire che i produttori e i distributori attenuino i rischi attraverso la progettazione dei prodotti".

Un portavoce del governo britannico ha dichiarato: "L'abuso domestico è un crimine spregevole che questo governo è determinato ad affrontare.

"Per questo motivo, nel marzo 2022 abbiamo pubblicato il piano intergovernativo per affrontare gli abusi domestici e stiamo investendo oltre 230 milioni di sterline [267 milioni di euro] di fondi per prevenire i reati, sostenere le vittime e perseguirne gli autori".

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Perché gli iPhone in Europa costano di più rispetto agli Stati Uniti?

5 strumenti di intelligenza artificiale per la vostra ricerca accademica

Vita su Marte, AI e un futuro senza lavoro: le risposte di Elon Musk