EventsEventiPodcasts
Loader
Seguiteci
PUBBLICITÀ

Russia: condannato a due anni e mezzo Oleg Orlov, respinto il ricorso in appello

Il dissidente russo Oleg Orlov in tribunale
Il dissidente russo Oleg Orlov in tribunale Diritti d'autore Alexander Zemlianichenko/Copyright 2024 The AP. All rights reserved.
Diritti d'autore Alexander Zemlianichenko/Copyright 2024 The AP. All rights reserved.
Di Maria Michela Dalessandro
Pubblicato il Ultimo aggiornamento
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button

Orlov era stato già riconosciuto colpevole in primo grado a ottobre per un post su Facebook, social newtork vietato in Russia, nel quale veniva pubblicata la traduzione del suo articolo intitolato "Volevano il fascismo, l'hanno ottenuto", scritto per la testata francese Mediapart

PUBBLICITÀ

Il tribunale russo di Golovinski ha confermato giovedì la condanna a due anni e mezzo di carcere all'attivista per i diritti umani Oleg Orlov, colpevole di aver screditato le forze armate russe. "La corte d'appello ha deciso di non modificare il verdetto e di non accettare l'appello del signor Orlov", ha dichiarato il giudice Maria Larkina.

Parlando ai giornalisti in collegamento video prima del verdetto, Orlov ha detto: "Non rimpiango e non mi pento di nulla. Sono nel posto giusto al momento giusto. Contribuisco ad attirare l'attenzione sulla repressione di massa", ha detto.

Chi è Oleg Orlov, condannato in Russia

Settanta anni, Orlov è il fondatore del gruppo per i diritti umani "Memorial" a cui nel 2022 è stato assegnato il Nobel per la pace dopo essere stato chiuso perché colpevole di violazione della controversa legge sugli agenti stranieri.

Orlov è stato processato per vilipendio delle forze armate: in un articolo intitolato "Volevano il fascismo, l'hanno ottenuto", scritto per la testata francese Mediapart pubblicato in Francia nel 2022, il dissidente definiva "fascista" il regime di Vladimir Putin e criticava la guerra in Ucraina.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Il futuro dell'opposizione russa a Putin: Yulia Navalnaya inserita nella lista dei terroristi

Russia: mandato di arresto per Yulia Navalnaya, la reazione "Putin è un assassino"

Russia: chi era Alexei Navalny, l'oppositore del Cremlino morto in carcere