EventsEventiPodcasts
Loader

Find Us

PUBBLICITÀ

Francia, il primo ministro Attal: "Europa cruciale, tra economia e guerre"

La candidata Valérie Hayer e il primo ministro francese Gabriel Attal all'evento politico a Boulogne-Billancourt il 28 maggio
La candidata Valérie Hayer e il primo ministro francese Gabriel Attal all'evento politico a Boulogne-Billancourt il 28 maggio Diritti d'autore Thomas Padilla/Copyright 2024 The AP. All rights reserved.
Diritti d'autore Thomas Padilla/Copyright 2024 The AP. All rights reserved.
Di Andrea Barolini
Pubblicato il
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

Il primo ministro Gabriel Attal ha partecipato ad un evento elettorale in vista delle europee. Il partito Renaissance, suo e del presidente Macron, resta però molto indietro nei sondaggi rispetto all'estrema destra

PUBBLICITÀ

Il primo ministro francese Gabriel Attal ha partecipato a Boulogne-Billancourt ad un evento elettorale a sostegno del partito del presidente Emmanuel Macron,che nei sondaggi è nettamente in svantaggio rispetto all'estrema destra del Rassemblement National. Il capo del governo di Parigi ha invitato i francesi a recarsi alle urne il 9 giugno e ha ricordato la posta in gioco.

"L'Europa deve proteggersi da sola"

"Sì, l'Europa è cruciale - ha dichiarato - perché la competizione economica tra Stati Uniti e Cina si sta scatenando e il nostro continente potrebbe rimanere indietro se non prende in mano il proprio destino. Sì, l'Europa è cruciale perché la guerra bussa alla nostra porta, perché le bombe piovono sull'Ucraina, sulla democrazia e sui nostri valori. Sappiamo bene che se la Russia vince, non si fermerà lì. Sì, l'Europa è cruciale perché ora sa che non può contare per sempre sugli Stati Uniti per difendersi e che deve proteggersi da sola".

Valérie Hayer, eurodeputata e capolista della lista Renaissance alle elezioni europee, ha dedicato invece il suo intervento alla difesa dei diritti delle donne: "In un momento in cui alcuni avanzano, mascherati o meno, contro i diritti delle donne, dico questo a tutti voi. Per noi donne, per le nostre nonne, per le nostre madri, per le vostre mogli, per le vostre sorelle, per le vostre figlie, la responsabilità è immensa. Ci restano dieci giorni. Abbiamo bisogno dell'Europa. Conto su di voi. Voi potete contare su di me. Viva la Repubblica, viva la Francia e viva l'Europa". 

Il Rassemblement National di estrema destra dato oltre il 30% nei sondaggi

Emmanuel Macron, il cui partito Renaissance è accreditato soltanto del 16% nelle intenzioni di voto, ha invitato da parte sua gli elettori a “svegliarsi”  di fronte all'ascesa dell'estrema destra. Ciò nonostante, il Rassemblement National di Jordan Bardella - la cui campagna è centrata sulla lotta contro i migranti, l'ecologia "punitiva" e il Green Deal europeo - continua a viaggiare al di sopra del 30% nei sondaggi.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Germania, Macron a Berlino per la prima visita di Stato francese in 24 anni

Proteste in Nuova Caledonia, arrivato Macron: la visita del presidente "senza limiti di tempo"

Francia, l'estrema destra in vantaggio sul partito del presidente Macron