EventsEventi
Loader

Find Us

PUBBLICITÀ

Batterie, costi diminuiti del 90% in meno di 15 anni: uno stimolo alle rinnovabili

 I lavoratori controllano le capsule di accumulo delle batterie in un impianto solare di accumulo di energia con batterie agli ioni di litio in Arizona, negli Stati Uniti.
I lavoratori controllano le capsule di accumulo delle batterie in un impianto solare di accumulo di energia con batterie agli ioni di litio in Arizona, negli Stati Uniti. Diritti d'autore AP Photo/Ross D. Franklin
Diritti d'autore AP Photo/Ross D. Franklin
Di Euronews Green
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Questo articolo è stato pubblicato originariamente in inglese

Per raggiungere i nostri obiettivi energetici entro il 2030, la capacità di stoccaggio globale deve aumentare di sei volte. Le batterie faranno la maggior parte del lavoro pesante.

PUBBLICITÀ

I costi delle batterie sono diminuiti di più del 90 per cento negli ultimi 15 anni, rivela un nuovo rapporto dell'Agenzia internazionale dell'energia (Aie).

È uno dei cali più rapidi mai visti tra le tecnologie energetiche pulite e fa sperare che le batterie possano portare il mondo a raggiungere i suoi obiettivi di energia rinnovabile.

Sebbene tendiamo ancora a pensare alle batterie agli ioni di litio come a un componente dell'elettronica di consumo come telefoni e laptop, questa tecnologia sta giocando un ruolo sempre più importante nel settore energetico, che ora rappresenta oltre il 90 per cento della domanda complessiva di batterie.

Solo nel 2023, la diffusione delle batterie nel settore energetico è aumentata del 130 per cento. Stanno anche accelerando l'acquisizione delle auto elettriche, con 14 milioni di veicoli venduti l'anno scorso rispetto ai 3 milioni del 2020.

«I settori dell'elettricità e dei trasporti sono due pilastri chiave per ridurre le emissioni abbastanza rapidamente da raggiungere gli obiettivi concordati alla COP28 e mantenere aperta la possibilità di limitare il riscaldamento globale a 1,5° C», afferma il direttore esecutivo dell'AIE Fatih Birol.

«Le batterie forniranno le basi in entrambe le aree, svolgendo un ruolo inestimabile nel potenziamento delle energie rinnovabili e nell'elettrificazione dei trasporti, fornendo al contempo energia sicura e sostenibile per aziende e famiglie».

Al vertice sul clima Cop 28 a Dubai a dicembre, i Paesi hanno deciso di triplicare la capacità di energia rinnovabile entro il 2030 e raddoppiare il ritmo dell'efficienza energetica, il tutto abbandonando al contempo i combustibili fossili che distruggono il clima.

Le batterie sono il fulcro di questa ambizione, come spiega l'Aie nella sua relazione speciale su Batterie e transizioni energetiche sicure, la prima analisi completa dell'intero ecosistema delle batterie.

Perché le batterie sono così importanti

Poiché le energie solari ed eoliche sono fonti rinnovabili variabili, lo stoccaggio in batteria è fondamentale per agevolare la fornitura di elettricità da queste fonti verdi.

Può anche alleviare la congestione della rete in periodi di elevata offerta, offrendo uno sbocco per catturare e immagazzinare l'elettricità in eccesso che altrimenti andrebbe persa.

Per triplicare la capacità globale di energia rinnovabile entro il 2030, l'AIE calcola che saranno necessari 1.500 GW di accumulo di energia, di cui 1.200 GW da batterie.

Le batterie possono anche contribuire a raggiungere l'accesso universale all'energia in tutto il mondo entro il 2030, consentendo a 400 milioni di persone nelle economie in via di sviluppo di accedere all'elettricità attraverso soluzioni decentralizzate come i sistemi solari domestici e le mini reti.

Cosa serve per aumentare la produzione batterie

La crescita delle batterie ha superato quasi tutte le altre tecnologie energetiche pulite nel 2023, afferma l'Aie, poiché la riduzione dei costi, l'innovazione e le politiche industriali di sostegno hanno contribuito a far crescere la domanda.

«La combinazione di solare fotovoltaico e batterie è oggi competitiva con le nuove centrali a carbone in India», afferma il dott. Birol. «E solo nei prossimi anni sarà più economico del carbone nuovo in Cina e dell'energia a gas negli Stati Uniti. Le batterie stanno cambiando il gioco davanti ai nostri occhi».

Ma l'uso delle batterie deve ancora aumentare in modo significativo nei prossimi anni se vogliamo che il mondo raggiunga i nostri obiettivi energetici e climatici.

A tal fine, la capacità complessiva di stoccaggio dell'energia dovrà aumentare di sei volte entro il 2030 in tutto il mondo, con le batterie che rappresenteranno il 90 per cento dell'aumento e l'energia idroelettrica pompata che coprirà la maggior parte del resto.

Martedì i leader del G7 si sono impegnati a raggiungere un nuovo obiettivo globale di stoccaggio dell'energia in linea con questo obiettivo.

Il rapporto dell'Aie rileva che ciò è realizzabile se i costi si riducono ulteriormente senza compromettere la qualità.

PUBBLICITÀ

Garantire la sicurezza energetica richiede anche una maggiore diversità nelle catene di approvvigionamento, anche per l'estrazione e la lavorazione dei minerali critici utilizzati nelle batterie e per la produzione delle batterie stesse.

La produzione globale di batterie è più che triplicata negli ultimi tre anni, aggiunge.

Sebbene la Cina produca la maggior parte delle batterie oggi, il rapporto mostra che il 40 per cento dei piani annunciati per la produzione di nuove batterie è in economie avanzate come gli Stati Uniti e l'Unione Europea.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Perché i tappi sono attaccati alla bottiglia e cosa c'entra l'Unione europea

Boom di pannelli solari da balcone in Germania: cosa c'è da sapere e come risparmiare sulla bolletta

La Finlandia userà una grande batteria a sabbia per ridurre le emissioni di CO2