EventsEventi
Loader

Find Us

FlipboardLinkedin
Apple storeGoogle Play store
PUBBLICITÀ

Putin a Pechino con Xi Jinping: "Pronti a negoziare sull'Ucraina, partiamo dalla proposta cinese"

Il presidente russo Vladimir Putin e il presidente cinese Xi Jinping
Il presidente russo Vladimir Putin e il presidente cinese Xi Jinping Diritti d'autore Sergei Guneyev/Sputnik
Diritti d'autore Sergei Guneyev/Sputnik
Di Michela Morsa Agenzie:  AP
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

il presidente russo è in Cina per una visita di Stato di due giorni, la prima dall'inizio del suo quinto mandato. Sempre più stretti i legami tra i due Paesi. Xi Jinping: Rispettiamo il rapporto "senza limiti" firmato nel 2022. Putin: La nostra relazione è fattore di stabilizzazione internazionale

PUBBLICITÀ

Giovedì il leader cinese Xi Jinping ha dato il benvenuto a Pechino al presidente russo Vladimir Putin, volato in Cina per una visita di Stato di due giorni - la prima dopo l'inizio del suo quinto mandato - mentre Mosca sta portando avanti una nuova offensiva sul fronte nordorientale in Ucraina. Circostanze che sottolineano la stretta relazione instauratasi tra i due leader autocratici.

Dopo l'arrivo all'alba, Putin è stato accolto da Xi con tutti gli onori militari presso la Grande sala del popolo, l'imponente sede del Parlamento che si trova a lato di Piazza Tienanmen, nel cuore della capitale.

Nel successivo colloquio tra i due Xi si è congratulato con Putin per la sua elezione al quinto mandato e ha celebrato il 75esimo anniversario delle relazioni diplomatiche instaurate tra l'ex Unione Sovietica e la Repubblica Popolare Cinese.

Secondo l'emittente di Stato Cctv, Xi ha dichiarato che i due Paesi stanno portando avanti le loro relazioni come "buoni vicini, buoni amici e buoni partner", ribadendo il loro impegno a rispettare il rapporto "senza limiti" firmato nel 2022, poco prima che la Russia lanciasse la sua invasione su larga scala dell'Ucraina.

Legami sempre più stretti tra Russia e Cina

Da allora, la Russia è diventata sempre più economicamente dipendente dalla Cina, poiché le sanzioni occidentali hanno tagliato il suo accesso a gran parte del sistema commerciale internazionale. Mosca ha dirottato le sue esportazioni di energia verso il Paese amico e si è affidata a società cinesi per l'importazione di componenti high-tech per le industrie militari russe. 

Anche i legami militari tra i due Paesi si sono rafforzati. Negli ultimi anni hanno organizzato una serie di simulazioni congiunte, tra cui esercitazioni navali e pattugliamenti con bombardieri a lungo raggio. Il rapporto è reciproco: Putin ha già dichiarato in passato di aver condiviso con la Cina tecnologie militari altamente sensibili che hanno contribuito a rafforzare in modo significativo la sua capacità di difesa, in un momento in cui Pechino sta cercando di espandere massicciamente la sua industria difensiva. 

L'agenzia di stampa statale russa Ria-Novosti ha citato il presidente russo per dire che le relazioni Russia-Cina "non sono dirette contro nessuno. La nostra cooperazione negli affari mondiali è oggi uno dei principali fattori di stabilizzazione dell'arena internazionale".

Putin si è anche complimentato con Xi per la sua iniziativa "Nuova via della seta", che mira a costruire strade, porti, centrali elettriche e altre infrastrutture che collegano la Cina ai suoi vicini e assorbono la produzione industriale cinese in un momento di calo della domanda interna.

Putin: pronti a negoziare sul conflitto in Ucraina

Alla vigilia della visita, Putin ha dichiarato in un'intervista ai media cinesi che il Cremlino è pronto a negoziare sul conflitto in Ucraina. "Non abbiamo mai rifiutato di negoziare", ha dichiarato il leader russo all'agenzia di stampa ufficiale cinese Xinhua. "Stiamo cercando una soluzione globale, sostenibile e giusta di questo conflitto attraverso mezzi pacifici.Siamo aperti al dialogo sull'Ucraina, ma tali negoziati devono tenere conto degli interessi di tutti i Paesi coinvolti nel conflitto, compresi i nostri". 

La visita di Stato russa giunge mentre le forze di Mosca portano avanti un'offensiva nella regione nordorientale dell'Ucraina di Kharkiv, iniziata la scorsa settimana con la più significativa incursione al confine dall'inizio dell'invasione su larga scala e che ha costretto quasi ottomila persone a fuggire dalle loro case. La guerra è entrata in una fase critica per l'esercito ucraino, ormai esaurito, che attende dagli Stati Uniti nuove armi ma che non riesce a risolvere la carenza di uomini. 

Il Presidente ucraino Volodymyr Zelensky ha dichiarato che qualsiasi negoziato deve includere il ripristino dell'integrità territoriale dell'Ucraina, il ritiro delle truppe russe, il rilascio di tutti i prigionieri, un tribunale per i responsabili dell'aggressione e garanzie di sicurezza per l'Ucraina.

Il presidente russo elogia il piano di pace cinese

La Cina sostiene di avere una posizione neutrale nel conflitto, ma ha appoggiato le affermazioni di Mosca secondo cui la Russia è stata provocata dall'Occidente ad attaccare l'Ucraina. 

Putin ha incolpato l'Occidente anche per il fallimento dei negoziati nelle prime settimane di guerra e ha elogiato il piano di pace cinese per l'Ucraina, che permetterebbe a Mosca di consolidare le sue conquiste territoriali.

"Pechino propone passi praticabili e costruttivi per raggiungere la pace, astenendosi dal perseguire interessi acquisiti e dalla costante escalation delle tensioni, minimizzando l'impatto negativo del conflitto sull'economia globale", ha dichiarato.

Putin ha detto che la proposta cinese del 2023, che l'Ucraina e l'Occidente hanno respinto, potrebbe "gettare le basi per un processo politico e diplomatico che tenga conto delle preoccupazioni della Russia in materia di sicurezza e contribuisca a raggiungere una pace sostenibile e a lungo termine".

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Putin in Cina giovedì: a Mosca altro arresto al ministero Difesa e nuovi uomini al potere

Russia, via ministro Shoigu, nominato Belousov: Putin cambia la difesa durante offensiva in Ucraina

Russia, Putin conferma in carica il primo ministro Mishustin