EventsEventiPodcasts
Loader
Find Us
PUBBLICITÀ

Niente pioggia, niente fiumi: Questo antico lago europeo si sta ritirando - e potrebbe essere disastroso

Una barca a remi riposa sul livello dell'acqua dell'anno scorso nel lago Prespa, nel villaggio di Stenje, Macedonia settentrionale, il 6 settembre 2023\.
Una barca a remi riposa sul livello dell'acqua dell'anno scorso nel lago Prespa, nel villaggio di Stenje, Macedonia settentrionale, il 6 settembre 2023\. Diritti d'autore REUTERS/Ognen Teofilovski/File Photo
Diritti d'autore REUTERS/Ognen Teofilovski/File Photo
Di Euronews Green Agenzie:  Reuters
Pubblicato il Ultimo aggiornamento
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Questo articolo è stato pubblicato originariamente in inglese

Uno dei laghi più antichi d'Europa si sta prosciugando: ora la fauna selvatica è a rischio estinzione

PUBBLICITÀ

Il livello delle acque del lago Prespa, uno dei laghi più antichi d'Europa, ha raggiunto il punto più basso degli ultimi secoli.

La barca del pescatore Vancho Vasilevski si incaglia spesso quando naviga sul lago, che ospita più di 2.000 specie di pesci, uccelli, mammiferi e piante. "Negli ultimi due o tre mesi l'acqua si è abbassata di 36 centimetri e negli ultimi giorni probabilmente di altri due o tre centimetri", dice Vasilevski.

"Scenderà ancora. Non c'è pioggia, non c'è inverno, non c'è neve, non ci sono fiumi. Solo un fiume entra nel lago... È un disastro, un disastro naturale".

Il declino è in corso da decenni. L'acqua del lago Prespa, situato in alta montagna e risalente a 5 milioni di anni fa, è ora più bassa di 8 metri rispetto alla fine degli anni Settanta.

In un rapporto del 2022, la Nasa ha dichiarato che le immagini satellitari mostrano come il lago abbia perso il 7% della sua superficie e metà del suo volume, tra il 1984 e il 2020.

REUTERS/Ognen Teofilovski/File Photo
Il pescatore Vane Vasilevski sulla sua barca nel lago di Prespa nella cittadina di Stenje, in Macedonia del Nord , 7 September 2023.REUTERS/Ognen Teofilovski/File Photo

Perché il lago Prespa si sta riducendo?

Con una superficie di circa 260 chilometri quadrati, più del doppio di Parigi, il lago Prespa appartiene per oltre due terzi alla Macedonia settentrionale e per il resto alla Grecia e all'Albania.

Secondo gli ambientalisti, la mancanza di pioggia, il processo di evaporazione e l'uso eccessivo dell' acqua per l'irrigazione da parte dei tre Paesi sono le cause principali della perdita d'acqua.

Il Programma di sviluppo delle Nazioni Unite (Undp) ha avvertito che alcune specie selvatiche del lago sono a rischio di estinzione a causa della distruzione del loro habitat, dovuta a pratiche agricole dannose, erosione, rifiuti non trattati e acque reflue.

Qualsiasi abbassamento del livello dell'acqua può avere ripercussioni sul lago di Ohrid, un lago molto più grande che si trova a soli 10 km da Prespa e che trae circa un terzo della sua acqua da questo lago.

REUTERS/Ognen Teofilovski/File Photo
L'immagine da un drone mostra dove arrivava la linea dell'acqua prima, a più di un km da quella odierna a PretorREUTERS/Ognen Teofilovski/File Photo

Dobbiamo adattarci a ciò che verrà

Dragan Arsovski, biologo della Ong Macedonian Geological Society di Skopje, afferma che il livello dell acqua del lago si è alzato e abbassato nel corso dei secoli e la natura è sopravvissuta. Ma oggi le persone non riescono ad adattarsi e ad agire.

"Quando si parla di cambiamento climatico globale, ci sono cose che semplicemente non possiamo cambiare e dobbiamo adattarci a ciò che verrà. Alcune cose forse possiamo cambiarle, come le nostre abitudini quotidiane", afferma.

L'uso di pesticidi da parte dei frutticoltori ha portato a una rapida crescita della biomassa che mette in pericolo le specie endemiche.

"Tutti [i pesticidi] vanno nelle acque sotterranee, nel lago, vanno dappertutto e sono molto pericolosi per Prespa", dice Mende Pandevski, che raccoglie prugne vicino al lago.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Danimarca, la Nordic Waste dichiara fallimento: si rischia il disastro ambientale

Austria: riapre in ritardo la pista di Weissensee, pattinatori sul lago più alto del Paese

Un nuovo studio prevede che Venezia sarà sommersa dall'acqua entro il 2150