EventsEventiPodcasts
Loader

Find Us

PUBBLICITÀ

Cosa farà l'inflazione nei prossimi mesi?

Secondo Eurostat, l'inflazione nell'area Euro si attesta al 6,9%, in calo rispetto all'8,5% previsto a febbraio
Secondo Eurostat, l'inflazione nell'area Euro si attesta al 6,9%, in calo rispetto all'8,5% previsto a febbraio Diritti d'autore AP Photo/Michael Probst, file
Diritti d'autore AP Photo/Michael Probst, file
Di Lauren Chadwick
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

Sembra essersi fermato l'aumento generalizzato dei prezzi in Europa e gli ultimi dati sono incoraggianti. Ma il potere d'acquisto dei consumatori non è tornato ai livelli degli scorsi anni

PUBBLICITÀ

Dopo aver toccato i suoi massimi storici, l'inflazione nell'area Euro è ora in calo: secondo Eurostat, dovrebbe situarsi al 6,9%, in calo significativo rispetto all'8,5% previsto a febbraio.

A pesare sono soprattutto i prezzi dell'energia, diminuiti dello 0,9%, dopo aver registrato aumenti a doppia cifra nell'ultimo anno.

Questo video spiega le prospettive inflazionistiche per il 2023, con l'avvertimento di Jacob Kirkegaard, senior fellow al Peterson Institute for International Economics: il potere d'acquisto dei consumatori europei non è tornato ai livelli precedenti l'aumento dei prezzi.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Austria: l'inflazione non rallenta

I lavoratori europei sempre più in difficoltà

Auto elettriche, litio inquinante e costoso: dal manganese allo zinco, ecco le alternative