Cop28, Ursula von der Leyen a Dubai: mettere un prezzo al carbonio

Secondo giorno di Cop28
Secondo giorno di Cop28 Diritti d'autore euronews
Di Maria Michela Dalessandro
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

A Dubai il primo intervento della presidente della Commissione europea Ursula von der Leyen a margine della sessione plenaria della Cop28 sui cambiamenti climatici. Obiettivo principale: ridurre le emissioni

PUBBLICITÀ

A chiarire il messaggio è stata anche la presidente della Commissione europea Ursula von der Leyen oggi a Dubai, a margine della sessione plenaria della Cop28 sui cambiamenti climatici: "Stai inquinando? Devi pagare un prezzo. Vuoi evitare di pagarlo? Innovi e decarbonizzi". 

Nel suo intervento al panel della Cop28 sul mercato del carbonio von der Leyen non ha usato mezzi termini per spiegare che se l'obiettivo è mantenere il riscaldamento globale al di sotto del punto critico di 1,5 gradi, è necessario ridurre le emissioni globali. "Ed esiste un modo per ridurre le emissioni - ha dichiarato la numero uno della Commissione - promuovendo al tempo stesso l'innovazione e la crescita: dare un prezzo al carbonio. È uno strumento guidato dal mercato". 

Gli altri obiettivi della Ue a Dubai

Oltre ad aver definito le linee di collaborazione con il Fondo monetario internazionale, la Banca Mondiale e l'Organizzazione mondiale del commercio per spingere su un sistema di tariffazione del carbonio, a Dubai l'Ue ha rinnovato appello per triplicare le energie rinnovabili e raddoppiare l’efficienza energetica entro il 2030

Questo vertice non è solo una conferenza, è un esame di coscienza, per fare il punto sulla situazione globale dopo gli accordi di Parigi
Charles Michel
Presidente Consiglio europeo

Nel suo intervento Charles****Michel ha detto che nessun continente può sfuggire alla tragedia del cambiamento climatico, aggiungendo che se in primis la scienza ci ha portato a conoscere la diagnosi, le soluzioni per mantenere l’obiettivo di 1,5 gradi sono compito della politica: “Dobbiamo liberarci al più presto della nostra dipendenza dai combustibili fossili, che stanno mettendo a rischio il nostro futuro comune”, ha dichiarato il presidente del Consiglio europeo. 

La prima Cop di Carlo III da re

La prima Cop da Re per Carlo III si è aperta con una preghiera, che la conferenza sul clima sia un'occasione e un punto di svolta decisivo per i leader mondiali e per il Pianeta, in un momento in cui "siamo a un punto di allarme".

Nel suo discorso di apertura davanti ai delegati della Cop28, Carlo III ha avvertito della necessità di fermarsi per capire cosa sta succedendo al clima, dal momento che sembra si sia creata unacerta insensibilità rispetto alle notizie sui cambiamenti climatici, con conseguenze anche per l'economia.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Il presidente Cop28 Al Jaber ha negato che il petrolio contribuisca a cambiamento clima

La Cop28 sarà davvero utile?

Tutela dei minori, procedimento formale della Commissione Ue nei confronti di TikTok