Caccia F-16, la Grecia si offre di addestrare i piloti ucraini

I leader europei riuniti in Grecia
I leader europei riuniti in Grecia Diritti d'autore Thanassis Stavrakis/Copyright 2023 The AP. All rights reserved
Di Euronews
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

Il governo greco ha ospitato ad Atene alcuni leader dell'Ue e dei Paesi dei Balcani, per discutere di un possibile allargamento dell'Unione e di sostegno militare all'Ucraina

Il primo ministro greco Kyriakos Mitsotakis ha accolto per una cena ad Atene i leader dei Paesi membri dell'Ue e dei Balcani, con l'obiettivo di discutere su un possibile futuro nell'Unione di questi ultimi. Molti Paesi hanno già ottenuto lo stato di candidati all'ingresso e altri vorrebbero farlo. 

PUBBLICITÀ

La Grecia si offre per addestrare i piloti ucraini a pilotare gli F-16

Nella capitale greca si è parlato però anche di guerra tra Russia e Ucraina. Presente anche Volodymyr Zelensky, ospite di un governo che si è impegnato a mantenere il sostegno militare alla nazione in guerra con la Russia per tutto il tempo che sarà necessario. 

La Grecia, secondo quanto indicato dallo stesso presidente ucraino, si è offerta di addestrare i piloti ucraini a pilotare gli aerei da guerra F-16 di fabbricazione statunitense che Danimarca e Paesi Bassi, lo scorso fine settimana, hanno promesso di fornire a Kiev.

Zelensky alla quarta visita in una capitale europea in tre giorni

"Oggi abbiamo ottenuto un risultato importante per la coalizione aeronautica - ha affermato Zelensky -. La Grecia parteciperà all'addestramento dei nostri piloti sull'F-16. Vi ringrazio per questa possibilità e per la disponibilità ad aiutare maggiormente il nostro Paese nella difesa della libertà".

Zelensky è alla sua quarta visita in tre giorni in una capitale dell’Unione Europea: il suo obiettivo è di rafforzare il sostegno militare degli alleati, in un momento in cui molti temono che il conflitto possa risultare lungo e logorante.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Margaritis alla Serbia: "Senza sanzioni alla Russia niente allargamento"

La settimana europea: dall'allargamento della Nato alla ricostruzione dell'Ucraina

L'allargamento complicato dell'Unione Europea