EventsEventiPodcasts
Loader
Find Us
PUBBLICITÀ

Trump indagato per l'assalto al Campidoglio. Respinto il processo "rapido" per i documenti riservati

Trump a Cedar Rapids, in Iowa. (18.7.2023)
Trump a Cedar Rapids, in Iowa. (18.7.2023) Diritti d'autore Charlie Neibergall/Copyright 2023 The AP. All rights reserved
Diritti d'autore Charlie Neibergall/Copyright 2023 The AP. All rights reserved
Di Cristiano TassinariEuronews World
Pubblicato il Ultimo aggiornamento
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

Dopo la lettera ricevuta dal Dipartimento di giustizia, annunciando di essere indagato per l'assalto al Campidoglio del 6 gennaio 2021, Donald Trump ottiene una parziale vittoria nel caso dei documenti riservati trovati nella sua villa: niente "processo rapido". I sostenitori lo osannano in Iowa

PUBBLICITÀ

Tutti i fronti giudiziari di Donald Trump, con un suo piccolo parziale successo.

La prima udienza in un tribunale di Fort Pierce, in Florida, si è conclusa con la giudice Aileen Cannon che ha respinto la richiesta del procuratore speciale Jack Smith di un processo rapido per la gestione "disinvolta" delle carte classificate conservate da Trump nella villa di Mar-a-Lago.

La vicenda dell'assalto al Campidoglio del 6 gennaio 2021 è ancora piu aggrovigliata: l'ex presidente americano ha annunciato di essere indagato dal Dipartimento di giustizia, per i suoi tentativi di ribaltare i risultati elettorali del 2020.

"Temo di essere arrestato".
Donald Trump
77 anni, ex presidente degli Stati Uniti (2016-2020)
Charlie Neibergall/Copyright 2023 The AP. All rights reserved
Fuochi d'artificio per Trump.Charlie Neibergall/Copyright 2023 The AP. All rights reserved

"Temo di essere arrestato", ha dichiarato Trump, dopo alcune frasi sopra le righe, condite da insulti al procuratore Smith, scritte sul suo social Truth. 

E al Congresso, scambio di opionioni tra Democratici e Repubblicani.
Pete Aguilar, deputato Democratico della California:  
"Apprezziamo il lavoro del Dipartimento di giustizia e la loro attenzione nel continuare a trovare i fatti e nel ritenere le persone responsabili".

Marjorie Taylor Greene, deputata Repubblicana della Georgia: 
"Il popolo americano sarà furioso. E quello che sta facendo Jack Smith è il governo armato e sta armando il Dipartimento di giustizia contro il presidente Trump".

Sedici sostenitori di Trump, intanto, sono stati incriminati in Michigan (anche per falsificazione di documenti) in relazione al caso dei "falsi elettori", per rovesciare i risultati delle elezioni del 2020, nelle quali vinse Joe Biden

Scatenato e osannato in Iowa

Osannato dai suoi sostenitori ad un incontro a Cedar Rapids, in Iowa, Trump - in corsa per la Casa Bianca 2024 - ha rincarato la dose: 

"Ogni volta che i sondaggi mi danno in vantaggio su Biden, la giustizia mi attacca".
Donald Trump
77 anni, ex presidente degli Stati Uniti (2016-2020)

Sempre in Iowa, l'ex presidente è anche tornato ad attaccare il figlio di Biden, Hunter, accusando il Dipartimento di giustizia di avergli "dato semplicemente una multa per i reati commessi".
Il tycoon ha anche accusato il presidente americano di "avere tenuto tantissimi documenti classificati quando era vice presidente e senatore. Ma nessuno ne parla, parlano solo di Trump", ha tuonato.

Charlie Neibergall/Copyright 2023 The AP. All rights reserved
Trump-style. (Cedar Rapids, 18.7.2023)Charlie Neibergall/Copyright 2023 The AP. All rights reserved

Terza incriminazione?

Se Trump fosse incriminato, sarebbe il suo terzo procedimento per presunti reati penali, dopo quello per i documenti riservati trovati nella sua villa - 37 capi di imputazione - e quello per il pagamento illecito all’attrice porno Stormy Daniels.

Trump è stato anche accusato di aver falsificato documenti aziendali nel 2016.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Stati Uniti, Donald Trump si dichiara non colpevole

Stati Uniti, condannato il figlio di Biden Hunter: "Rispetto la giustizia" dice il presidente Usa

Stati Uniti, Steve Bannon dovrà essere incarcerato entro l'1 luglio