EventsEventiPodcasts
Loader

Find Us

PUBBLICITÀ

Il regime venezuelano dice di voler combattere i cartelli, ma in pochi ci credono

Image
Image Diritti d'autore YURI CORTEZ/AFP or licensors
Diritti d'autore YURI CORTEZ/AFP or licensors
Di Alberto De Filippis
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

Operazione per riconquistare l'arco minero venezuelano, ma in pochi credono alla buona fede del regime

PUBBLICITÀ

L'esercito venezuelano interviene nello stato di Bolivar, la regione mineraria del paese. Ma è vera operazione per ristabilire l'ordine o semplice guerra di bande? È quello che si chiedono in molti dopoché il regime del presidente Nicolas Maduro ha inviato truppe nella regione detta dell'arco minero in preda a cartelli criminali che controllano molte miniere illegali che devastano l'ecosistema ad esempio del parco Yapacana.

Sono anni che la regione è devastata da criminali

I terreni sono devastati perché viene usata una grande quantità d'acqua potabile per estrarre oro, coltano o ferro. Quest'acqua però è piena di mercurio e la cosa devasta un ambiente considerato il polmone verde del pianeta, al confine con la Colombia. È in atto un vero e proprio ecocidio. Negli anni però, alti papaveri del regime chavista e generali delle forze armate venezuelane sono stati coinvolti in scandali o collaboravano con i cartelli. Chiudendo un occhio o con veri e propri partenariati.

Polmone del mondo, ma maltrattata da tutti

I cittadini del posto sono disperati. Un'attivista prochavista invece assicura. "L'industria miniera illegale ha contaminato i fiumi e provocato molte malattie. La presenza delle istituzioni ha riportato lo stato di diritto e stiamo lavorando per proteggere il territorio".

Affermazioni a cui però non credono le organizzazioni indipendenti per la difesa dell'ambiente e dei diritti umani.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

L'estate più calda di sempre? Cosa potrebbe arrivare in Europa nei prossimi mesi secondo gli esperti

Il Green Deal europeo è già sul viale del tramonto?

Lotta all'inquinamento, resistenza in Irlanda allo stop all'uso della torba come combustibile