This content is not available in your region

Lettonia: vittoria dei centristi

Access to the comments Commenti
Di Euronews
Krisjanis Karins, Primo Ministro lettone
Krisjanis Karins, Primo Ministro lettone   -   Diritti d'autore  Roman Koksarov/Copyright 2022 The Associated Press. All rights reserved   -  

ll partito centrista e filoccidentale del primo ministro uscente Krisjanis Karins ha vinto le elezioni in Lettonia.

ll partito Nuova Unità di Karins è al primo posto con il 18,94 per cento mentre il partito Armonia, tradizionalmente vicino alla minoranza russofona, potrebbe non aver avuto sufficienti voti per entrare in Parlamento.

"Né io, né il mio governo, né il mio Paese reagiamo guidati dalla paura. Conosciamo la Russia, conosciamo la politica russa da anni. Abbiamo discusso e cercato di mettere in guardia i nostri vicini per anni prima dell'inizio della guerra, quindi non c'è nulla di nuovo per noi. Continueremo ad investire nella nostra difesa come Stato membro della NATO, continueremo a lavorare insieme ai nostri partner della NATO per garantire che la Lettonia e le regioni baltiche rimangano sicure in futuro come lo sono oggi", ha affermato Krisjanis Karins, Primo Ministro lettone.

Come gli abitanti della vicina Polonia e dei vicini baltici Lituania ed Estonia, molti lettoni sono preoccupati per i piani espansionistici della Russia e ritengono che il loro Paese sia vulnerabile nonostante sia membro dell'UE e della NATO. Il governo uscente ha mostrato un forte sostegno all'Ucraina, ha aumentato la spesa per la difesa e ha lavorato per una maggiore sicurezza energetica.

Dominata nel corso dei secoli da cavalieri teutonici, svedesi, polacchi e poi russi, la Lettonia ha ottenuto l'indipendenza nel 1918 prima di ritrovarsi sotto l'occupazione sovietica nel periodo 1944-1990. Oggi la minoranza russofona rappresenta circa il 30% della popolazione di 1,8 milioni di persone.