This content is not available in your region

Artico inquinato, colpa dell'Europa?

Access to the comments Commenti
Di Euronews
euronews_icons_loading
foto d'archivio
foto d'archivio   -   Diritti d'autore  Felipe Dana/Copyright 2019 The Associated Press. All rights reserved.

Anche l'Artico viene inquinato dall'Europa occidentale? È quello che stanno studiando un gruppo di scienziati olandesi a Spitsbergen. Inquinanti sono stati trovati nel suolo, nell'aria e nell'acqua. Ma resta da capire quanto dipenda da cause locali e quanto invece provenga dall'Europa. Di certo il riscaldamento climatico si fa sentire.

Ero qui con la precedente spedizione del 2015 anche ad agosto. C'era più neve di adesso e anche il mare era ghiacciato. Ora non è così
Wim Hoek
geologo

Qui il riscaldamento corre velocemente. In 60 anni la temperatura è aumentata di 6 gradi, mentre nel resto del mondo è aumentata di un grado in 150 anni. Per questo è interessante capire cosa succede in questo ecosistema.

"Questo è ciò che chiamiamo flussometro, che galleggia sull'acqua - dice Annelies Veraart, microbiologa, mostrando lo strumento - Ci sono due tubi che portano a un dispositivo di misurazione. A causa dell'aumento del metano nel tempo, posso quindi calcolare quanto gas esce dal lago. E dato che il metano è un gas serra molto più forte della CO2, è utile saperlo".

I 50 scienziati che partecipano alla spedizione provengono da diversi campi. Tutti esplorano un aspetto diverso del cambiamento climatico. Il disgelo del permafrost e il ritiro dei ghiacciai hanno un impatto enorme sulle specie animali e vegetali.

Gli scienziati si sono trovati inaspettatamente di fronte a un clima mite.

Tu sei a maniche corte, io ho le braccia scoperte. È abbastanza surreale. Mi aspettavo di trovare due gradi... Questo mi spaventa
Annelies Veraart
microbiologa

"La cosa mi terrorizza e non so davvero dove arriveremo. Sarà dura..." dice sconsolato il geologo.