ULTIM'ORA
This content is not available in your region

Il Mediterraneo che brucia: 65 morti in Algeria, altri 3 in Italia

Access to the comments Commenti
Di Euronews Agenzie:  Ansa, Ap
euronews_icons_loading
Il Mediterraneo che brucia: 65 morti in Algeria, altri 3 in Italia
Diritti d'autore  Fateh Guidoum/Copyright 2021 The Associated Press. All rights reserved
Dimensioni di testo Aa Aa

65 morti in Algeria per gli incendi, tra cui 28 soldati. Probabilmente perché male equipaggiati per fronteggiare le fiamme. Il presidente ha dichiarato un lutto di 3 giorni. Da lunedì le fiamme stanno divorando le montagne boscose nella regione berbera di Cabilia, a est di Algeri, distruggendo case, uliveti e bestiame.

In fiamme l'Aspromonte

Giornata da dimenticare anche per l'Italia. Due morti in Calabria, uno in Sicilia, che si aggiungono alle altre due vittime dell'Aspromonte dei giorni passati. In Campania un uomo è in gravi condizioni.

È la Calabria la regione con il più alto numero di interventi. Le fiamme hanno circondato il santuario della Madonna dei Polsi - tristemente famoso per i raduni di 'ndrangheta - dove si trovavano centinaia di pellegrini, messi in salvo dai pompieri.

La Grecia lotta ancora con le fiamme

Centinaia di vigili del fuoco provenienti da tutta Europa e dal Medio Oriente stanno lavorando fianco a fianco con i greci per contenere le fiamme nell'isola di Evia e nella regione meridionale del Peloponneso. Gli incendi sono scoppiati la scorsa settimana dopo un'ondata di caldo record. Migliaia le persone evacuate.

La Turchia è divisa in due

Fiamme a sud. Alluvioni a nord. Le forti piogge hanno provocato almeno due dispersi. Gli elicotteri sono intervenuti per soccorrere le persone bloccate sui tetti nelle province costiere del Mar Nero di Bartin, Kastamonu, Sinop e Samsun.