ULTIM'ORA
This content is not available in your region

Germania, critiche per la gestione dell'emergenza meteo: "È stata un fallimento"

Access to the comments Commenti
Di Euronews
euronews_icons_loading
Germania, critiche per la gestione dell'emergenza meteo: "È stata un fallimento"
Diritti d'autore  Euronews
Dimensioni di testo Aa Aa

Volontari e soccorritori continuano a rimuovere fango e detriti nei territori colpiti dall'alluvione in Germania, in particolare nel Nord Reno-Westfalia e in Renania-Palatinato.
Non si fermano le ricerche dei dispersi mentre si infiamma il dibattito politico sullo stato di allerta meteo sottovalutato.
I cittadini della Renania, uno dei land più colpiti, non sono stati fatti evacuare per tempo.
Il meccanismo non ha funzionato. Le critiche sono indirizzate soprattutto al ministro dell'Interno tedesco, Horst Seehofer, accusato di "fallimento sistemico", anche se a dover attuare gli avvertimenti degli enti metereologici sono le autorità locali.

"Credo che la nostra protezione civile sia ben posizionata - dice Seehofer - È quello che mi hanno assicurato tutti gli operatori. Ma non dobbiamo essere presuntuosi: tutto può essere migliorato. E dove possiamo migliorare qualcosa - nell'allerta, nell'equipaggiamento, nelle risorse impiegate - dobbiamo farlo".

L'opposizione accusa il ministero di non aver trasmesso ai comuni gli avvertimenti del sistema europeo di monitoraggio delle alluvioni (EFAS) e del servizio meteorologico federale tedesco (DWD), che avevano dato l'allarme due giorni prima delle inondazioni.
Ma Seehofer controbatte: "Vi dico che le cose hanno funzionato bene in Germania. E non escludo che dobbiamo migliorare una o due cose. Questo è quello che bisogna fare. Vale anche per la trasmissione dei report di allerta".

Ora la priorità è la ricostruzione, un impegno per i territori che necessita di un investimento pari a miliardi di euro, ha detto il ministro dell'Interno.
Le critiche che vanno al di là della proposizione - ha concluso Seehofer - sono strumentali alla campagna elettorale.