ULTIM'ORA
This content is not available in your region

Covid-19: Portogallo e Francia in crisi, Oms invita a non rilassarsi

euronews_icons_loading
Covid-19: Portogallo e Francia in crisi, Oms invita a non rilassarsi
Diritti d'autore  Armando Franca/Copyright 2021 The Associated Press. All rights reserved
Dimensioni di testo Aa Aa

Parigi sempre più verso un'ulteriore stretta, Lisbona impotente nonostante il confinamento e altolà dell'Oms sull'allentamento delle misure.

In pieno caos vaccini, l'Europa è in affanno di fronte al Covid e alle sue varianti.

Armando Franca/Copyright 2021 The Associated Press. All rights reserved
Ambulanze in attesa di smistare pazienti Covid a LisbonaArmando Franca/Copyright 2021 The Associated Press. All rights reserved

Portogallo: quando il confinamento non basta

Indossata la scomoda maglia nera di Paese proporzionalmente più colpito al mondo, il Portogallo tenta la carta della limitazione degli spostamenti all'estero.

"Nel quadro di una strategia nazionale - ha annunciato in Parlamento il Ministro degli interni, Eduardo Cabrita - da domenica limitaremo i viaggi all'estero a ragioni strettamente essenziali per quindici giorni.

Questa misura è volta a tutelare i nostri concittadini e a contribuire a ridurre la diffusione del contagio".

"Siamo in una situazione di forte pressione - dice invece Daniel Ferro, presidente del Consiglio di amministrazione dell'Ospedale Santa Maria di Lisbona -: di superlavoro per tutti i reparti e per tutti i professionisti, dobbiamo razionare e utilizzare con attenzione le risorse dell'ospedale".

Armando Franca/Copyright 2021 The Associated Press. All rights reserved
Il presidente portoghese Marcelo Rebelo de Sousa e il primo ministro Antonio Costa in visita a un nuovo reparto per pazienti Covid, inaugurato all'ospedale militare di LisbonaArmando Franca/Copyright 2021 The Associated Press. All rights reserved

Francia verso una nuova stretta: "Coprifuoco insufficiente"

Una stretta si profila ormai sempre più concretamente anche in Francia: il Premier, Jean Castex, annuncia la chiusura dei confini per i viaggiatori provenienti dai Paesi al di fuori dell'Unione europea.

"Ogni ingresso in Francia e ogni uscita dal nostro territorio a destinazione o in provenienza da un Paese esterno all'Unionesarà vietato - dice - salvo motivi imperativi, a partire dalla mezzanotte fra sabato e domenica".

Anche il Ministro della Salute, Olivier Veran, ha confermato l'insufficienza del coprifuoco alle 18 e delle altre misure attualmente in vigore.

"I numeri sono in costante crescita - ha detto - un po' più di 20.000 nuovi casi positivi diagnosticati ogni giorno: certo, meno dei 50.000 registrati durante l'autunno, ma si tratta comunque di un livello molto elevato.

Osservando poi la tendenza, si nota inoltre che questi numeri rivelano un incremento medio del 10% da tre settimane".

Michel Spingler/Copyright 2021 The Associated Press. All rights reserved
Francia: il virus corre più dei vaccini. Parigi verso l'adozione di nuove misureMichel Spingler/Copyright 2021 The Associated Press. All rights reserved

Altolà Oms "Numeri ancora alti, prematuro allentare le misure"

Ad allarmare Parigi, oltre alle imminenti vacanze invernali - che potrebbero alimentare la circolazione di persone e virus in tutto il Paese - soprattutto la diffusione delle nuove varianti, che induce anche l'Organizzazione Mondiale della Sanità a lanciare un altolà sulla riduzione delle misure di contenimento.

"Il confinamento introdotto in diversi paesi per limitare la diffusione del virus - ha detto il responsabile per l'Europa dell'OMS, Hans Kluge - ha portato a una globale flessione dei casi in Europa.

Negli ultimi quattordici giorni, un significativo calo dell'incidenza complessiva si è registrato in 30 Paesi, 7 cioè in più rispetto a due settimane fa: il livello dei contagi resta tuttavia molto elevato e mette sotto forte pressione il sistema sanitario, è troppo presto per qualsiasi allentamento delle misure di contenimento".

Martin Meissner/Copyright 2021 The Associated Press. All rights reserved.
Altolà OMS: "I numeri migliorano ma restano alti. Prematuro qualsiasi allentamento delle misure"Martin Meissner/Copyright 2021 The Associated Press. All rights reserved.

Restrizioni in Repubblica Ceca e Norvegia

E mentre 11 anziani sono morti a causa del Covid-19 nella stessa casa di riposo vicino a Madrid, una protesta silenziosa a Praga contro le restrizioni ha visto lasciare diversi veicoli incustoditi sul Ponte Carlo, riportavanti messaggi antigovernativi.

Infine, in Norvegia, l'aeroporto di Oslo è praticamente vuoto, dopo il divieto ai non residenti di entrare nel Paese per fermare la diffusione dell'infezione.