ULTIM'ORA
This content is not available in your region

Covid-19, stretta alla movida in Europa

euronews_icons_loading
Covid-19, stretta alla movida in Europa
Diritti d'autore  Francisco Seco/Copyright 2020 The Associated Press.All rjghts reserved
Dimensioni di testo Aa Aa

Anche il Belgio mette il coprifuoco. Da lunedì 19 ottobre caffè e ristoranti resteranno chiusi in tutto il Paese da mezzanotte alle 5 del mattino. Non si potrà più vendere alcolici già dalle 8 di sera.

Da sabato 17 ottobre scatta il coprifuoco dalle 21 alle 6 del mattino nei maggiori centri della Francia. Grazie a una decisione del tribunale è stata annullata l'ordinanza più restrittiva di Tolosa, i bar quindi restano aperti durante la giornata. Nelle ultime 24 ore ci sono stati 25mila nuovi contagi.

"Sappiamo bene che la seconda ondata è arrivata, che il numero di pazienti aumenta, che il virus è lo stesso, non è meno aggressivo - dice Jean Castex, il primo ministro francese - Vediamo che ci si può contagiare due volte, il che fa capire che ci dobbiamo mobilitare tutti e che nessuno, assolutamente nessuno, è al sicuro".

La Germania ha segnato un altro record negativo con oltre 7mila nuovi casi in un giorno. Ma con un numero di tamponi superiore a quelli di marzo. Non si esclude la creazione di zone rosse per arginare i contagi.

Nel Regno Unito preoccupa Manchester, ma primo ministro e sindaco non hanno trovato un accordo per nuove misure restrittive e Boris Johnson minacciare di fare entrare la città nella fase 3 come Lipervool. Le terapie intensive sono già sotto stress.

"Se continua il trend attuale in due settimane avremo più pazienti in terapia intensiva della prima ondata. Quindi chiedo al sindaco di cambiare idea e di impegnarsi costruttivamente" dice Boris Johnson.

In Italia è allo studio un nuovo Dpcm, che potrebbe arrivare già questo weekend, con nuove misure restrittive. "Dobbiamo evitare il lockdown - dice il premier Conte - non dico che è meno pericolosa l'ondata, ma che abbiamo lavorato. Dobbiamo affrontare questa ondata con strategia diversa e nuova, che non prevede più il lockdown".