ULTIM'ORA

Brexit: verso una possibile svolta

Brexit: verso una possibile svolta
Euronews logo
Dimensioni di testo Aa Aa

Possibile svolta nei colloqui sulla Brexit: è l'informazione che trapela a margine dell'incontro dei ministri degli esteri dell'UE in Lussemburgo. Al suo arrivo il capo negoziatore Euorpeo, Michel Barnier, ritiene che Bruxelles e Londra possano raggiungere un accordo questa settimana, specialemente dopo che Regno Unito ha espresso la volontà di scendere a compromessi.

"Anche se l'accordo sarà difficile, ed è sempre più difficile ad essere franco, pensiamo che sia ancora possibile raggiungerlo questa settimana. Ovviamente deve essere un accordo che funziona per tutti: per il Regno Unito e l'Unione europea. Vorrei aggiungere anche che è giunto il momento di trasformare le buone intenzioni in un testo con valore giuridico".

Il principale ostacolo nel raggiungimento di un'intesa riguarda le disposizioni doganali e di sicurezza circa il confine tra l'Irlanda del Nord e la repubblica d'Irlanda, paese membri dell'UE e di fatto unica frontiera terrestre tra l'UE e il Regno Unito.

I capi di stato e di governo dell'UE si riuniscono a Bruxelles giovedi e venerdi per un vertice UE dove sperano di poter discutere proprio di un accordo sull'uscita del Regno Unito dall'UE. Secondo quanto riporta Reuters, fonti diplomatiche affermano che nel caso in cui non si arrivi a un accordo entro la giornata di martedi, Michel Barnier raccomanderà ai leader europei la necessità di continuare i colloqui ulteriormente.

I media irlandesi alimentano la speranza in un accordo, affermando che il Regno Unito presenterà nuove proposte a seguito dei colloqui tra Boris Johnson e il DUP. Il premier britannico ha bisogno del sostegno del partito dell'Irlanda del Nord per far si che la sua proposta ottenga il via libera del parlamento. La camera dei comuni aveva precedentemente bloccato l'accordo sulla Brexit di Theresa May.

Euronews non è più disponibile su Internet Explorer. Questo browser non è aggiornato da parte di Microsoft e non supporta le ultime novità. Ti suggeriamo di usare un altro browser come Edge, Safari, Google Chrome o Mozilla Firefox.