Monaco verso la depenalizzazione dell'aborto

Monaco verso la depenalizzazione dell'aborto
Di Euronews
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

Oggi una donna monegasca che abortisce rischia dai 6 mesi ai 3 anni di carcere e una multa fino a 18.000 euro

PUBBLICITÀ

Monaco fa un passo avanti sulla depenalizzazione dell'aborto. Il principato, nel quale il cattolicesimo è religione di Stato, dovrebbe procedere nei prossimi mesi su questa via. E' quanto stabilito dal governo monegasco, su proposta del consiglio nazionale. La depenalizzazione sarà però limitata alle donne in gravidanza e non ai medici, il che significa che una donna che vorrà abortire, dovrà comunque recarsi all'estero.

Secondo la legge in vigore, si può interrompere una gravidanza solo in caso di violenza sessuale, salute della donna o gravi malformazioni del nascituro. In caso di violazione della legge, oggi le monegasche rischiano dai 6 mesi ai tre anni di carcere e una multa tra i 9.000 e i 18.000 euro.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Le acrobazie dei frontalieri mentre si allenta il lockdown

Georgieva: "Le donne devono credere in sé stesse, ne servono di più nei posti di potere"

ARCO Madrid 2024: Cresce la Rappresentanza Femminile nell'Arte Contemporanea Internazionale