ESA, la sonda Juice in viaggio verso Giove

La sonda Juice
La sonda Juice Diritti d'autore EUROPEAN SPACE AGENCY
Di Debora Gandini
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button

Sarà una missione di otto anni per Juice. l'obiettivo è quello di esplorare il quinto pianeta del sistema solare e le sue lune ghiacciate, alla ricerca di ambienti adatti a ospitare la vita

PUBBLICITÀ

Decollo avvenuto. Dopo il rinvio a causa del maltempo, Juice, la sonda dell'Agenzia spaziale europea. è partita alla volta di Giove.

Il lancio del razzo vettore Ariane 5 è avvenuto dallo spazioporto di Kourou, nella Guyana francese Sarà una missione di otto anni per Juice. l'obiettivo è quello di esplorare il quinto pianeta del sistema solare e le sue lune ghiacciate, alla ricerca di ambienti adatti a ospitare la vita.

“Abbiamo atteso Juice per molti anni e ne aspetteremo altri otto prima che raggiunga Giove, ma le 24 ore tra il primo tentativo di lancio e secondo sembrano un'eternità", aveva twittato il direttore generale dell'Esa, Josef Aschacher. "Buona fortuna a tutte le squadre - ha aggiunto - e l'augurio di bel tempo per un lancio perfetto".

Il decollo di Juice

Rispettando il programma di volo, la sonda da sei tonnellate si è separata dal razzo 27 minuti dopo il decollo, a un'altitudine di circa 1.500 chilometri. Juice andrà adesso alla ricerca di ambienti abitabili per forme di vita extraterrestri. Non raggiungerà la sua destinazione fino al 2031, a più di 620 milioni di chilometri dalla Terra.

C’era grande attesa per questo lancio anche in Italia, che alla missione partecipa con circa un terzo degli strumenti a bordo di Juice e con i più grandi pannelli solari mai prodotti per una missione spaziale, sotto la guida dell'Agenzia Spaziale Italiana (Asi) e con la partecipazione dell'Istituto Nazionale di Astrofisica (Inaf), di numerose università e dell'industria, con Leonardo e Thales Alenia Space (Thales-Leonardo).

La sonda nei prossimi mesi e anni effettuerà una serie di flyby attorno al sistema Terra-Luna, alla Terra e a Venere che le permetteranno di raggiungere il sistema gioviano, sua destinazione finale, tra 8 anni, nel 2031.

Juice orbiterà intorno a Giove anche per studiare la sua atmosfera, la magnetosfera, e l’ambiente più intasato di radiazioni di tutto il Sistema Solare. Comprenderne la fisica in atto servirà a migliorare gli studi per future missioni verso il Sistema Solare esterno, e non solo. Ciò sarà possibile grazie alla suite di 10 strumenti all’avanguardia trasportati dalla sonda.

Questo sarà l’ultimo lancio di un Ariane V per l’Agenzia Spaziale Europea e il penultimo in assoluto. Il razzo ha debuttato nel 1996, e sta per andare in pensione.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Una start-up tedesca lancia un servizio di car-sharing con autista a distanza

La Nasa presenta il nuovo aereo supersonico "silenzioso" X-59

Scozia, intrappolato nell'auto elettrica fuori controllo