EventsEventiPodcasts
Loader

Find Us

PUBBLICITÀ

Nel nuovo centro di collaudo olandese di Hyperloop

Vista del tubo dell'hyperloop durante un tour del nuovo centro di prova europeo per la tecnologia di trasporto hyperloop inaugurato a Veendam, nei Paesi Bassi settentrionali.
Vista del tubo dell'hyperloop durante un tour del nuovo centro di prova europeo per la tecnologia di trasporto hyperloop inaugurato a Veendam, nei Paesi Bassi settentrionali. Diritti d'autore AP Photo/Peter Dejong
Diritti d'autore AP Photo/Peter Dejong
Di Euronews and AP
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Questo articolo è stato pubblicato originariamente in inglese

Hyperloop potrebbe rivoluzionare la mobilità in Europa con l'uso di capsule che fluttuano su campi magnetici e che sfrecciano a una velocità di circa 700 chilometri orari attraverso tubi a bassa pressione

PUBBLICITÀ

Un tubo d'acciaio bianco di 420 metri che corre lungo una linea ferroviaria a Veendam nei Paesi Bassi settentrionali battuti dal vento potrebbe inaugurare una nuova era nel trasporto di persone e merci.

Il tubo è il cuore del nuovo Centro europeo Hyperloop, inaugurato martedì 26 marzo, e sarà un terreno di prova nei prossimi anni per gli sviluppatori di questa tecnologia in evoluzione.

L'Hyperloop, un tempo promesso dal magnate della tecnologia Elon Musk, prevede l'uso di capsule che fluttuano su campi magnetici sfrecciando a una velocità di circa 700 chilometri orari attraverso tubi a bassa pressione.

I suoi sostenitori lo definiscono molto più efficiente dei voli a corto raggio, della ferrovia ad alta velocità e dei camion per il trasporto merci.

Ma da quando Musk ha svelato che, secondo lui, potrebbe trasportare i passeggeri per quasi 645 chilometri tra Los Angeles e San Francisco in 30 minuti, i progressi sono stati molto più lenti.

"Mi aspetto che entro il 2030 ci sia il primo percorso Hyperloop, forse di 5 chilometri, in cui i passeggeri saranno effettivamente trasportati", ha dichiarato il direttore del centro, Sascha Lamme.

"In realtà sono già in corso i preparativi per tali percorsi, ad esempio in Italia o in India".

Non tutti sono altrettanto ottimisti sul futuro di Hyperloop.

Uno dei tubi che consentono ai veicoli di viaggiare sui campi magnetici è visibile nel nuovo centro di prova europeo nel nord dei Paesi Bassi.
Uno dei tubi che consentono ai veicoli di viaggiare sui campi magnetici è visibile nel nuovo centro di prova europeo nel nord dei Paesi Bassi.AP Photo/Peter Dejong

Inseguendo un oggetto luccicante

"Questo è solo un altro esempio di politici che inseguono un oggetto luccicante quando invece sono necessari investimenti di base nelle infrastrutture", ha dichiarato Robert Noland, illustre professore presso la Bloustein School of Planning and Public Policy della Rutgers University, in un commento inviato via e-mail all'Associated Press.

"Costa troppo costruire", ha aggiunto.

Lamme ha risposto che gli scettici dovrebbero dare un'occhiata di persona.

"Abbiamo costruito l'European Hyperloop Center e da quello che abbiamo costruito sappiamo che possiamo essere competitivi con l'alta velocità ferroviaria", ha detto.

"E non abbiamo nemmeno incluso tutte le ottimizzazioni dei costi che possiamo fare nel prossimo decennio per ridurli ulteriormente".

Come è fatto l'Hyperloop

Il tubo del centro di prova è composto da 34 sezioni separate, per lo più di 2,5 metri di diametro. Una pompa a vuoto in un contenitore d'acciaio accanto al tubo aspira l'aria per ridurre la pressione interna. Questo riduce la resistenza aerodinamica e permette alle capsule di viaggiare a velocità così elevate.

Una capsula di prova costruita dal pioniere olandese dell'hyperloop Hardt Hyperloop parteciperà il mese prossimo ai primi test presso il centro, finanziato da investimenti privati e da contributi del governo provinciale, del governo nazionale olandese e della Commissione europea.

Autostrada di tubi

Una caratteristica unica del tubo di Veendam è che è dotato di un interruttore, dove si divide in due tubi separati, un pezzo di infrastruttura che sarà fondamentale per le applicazioni reali.

"Il cambio di corsia è molto importante per l'Hyperloop**, perché consente ai veicoli di viaggiare da qualsiasi origine a qualsiasi destinazione**", ha dichiarato Marinus van der Meijs, direttore tecnologico e ingegneristico di Hardt.

"Quindi si crea davvero un effetto rete in cui si ha una sorta di autostrada di tubi e i veicoli possono prendere una rampa di ingresso e di uscita o possono cambiare corsia per andare in una parte diversa dell'Europa o verso una destinazione diversa".

PUBBLICITÀ

Mentre i test continuano a Veendam, gli sviluppatori di Hyperloop sperano che le destinazioni per la loro tecnologia siano imminenti.

"La sfida principale è trovare l'impegno dei governi per la costruzione delle rotte e, d'altro canto, trovare nuovi finanziamenti per realizzare le strutture di prova e le dimostrazioni tecnologiche necessarie per far sì che ciò avvenga", ha dichiarato Lamme.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

"L'Ue finanzia la tecnologia per i droni usati da Israele a Gaza": lo rivela un rapporto

Le tecnologie per l'energia pulita stanno contribuendo a rallentare la crescita delle emissioni di CO2. Ecco il nuovo rapporto dell'AIE

IA e elezioni europee: la nuova tecnologia favorirà l'euroscetticismo?